MATTEO SALVINI

Migranti, Salvini: «Sulla Diciotti lavorerò finché qualcuno non verrà assicurato alla giustizia»

Venerdì 13 Luglio 2018
189

Attesa lunga, ma sbarco veloce. Sono scesi in poco più di 40 minuti dalla nave Diciotti i 67 migranti che erano stati soccorsi dal rimorchiatore Vos Thalassa e poi trasbordati sulla nave della guardia costiera. È stato determinante l'intervento del Colle che ha interloquito con Palazzo Chigi e che ha portato il premier Conte all'annuncio dello sbarco. E così è stato, anche se il Viminale ha espresso «stupore» per gli interventi del Quirinale.

LEGGI ANCHE: Migranti, tensione Salvini-Colle: Mattarella sblocca sbarco Diciotti

I primi a scendere nel porto di Trapani sono stati i due migranti indagati in stato di libertà dalla Procura per violenza privata continuata ed aggravata in danno del comandante e dell'equipaggio del rimorchiatore Vos Thalassa. Sono il sudanese Ibrahim Bushara e il ganese Hamid Ibrahim. Entrambi erano scortati dalla polizia. Per loro, twitta il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, «la pacchia è finita».

«Andrò fino in fondo finché qualcuno non venga assicurato alla giustizia», ha commentato Matteo Salvini, intervenendo a Rtl 102.5. «Io volevo che le indagini spiegassero cosa era accaduto, per il momento ci sono indagati. Mi farebbe arrabbiare se coloro che sono sbarcati finissero tutti a piede libero, certezza pena deve essere fondamento per italiani e soprattutto per chi è ospite, non voglio che finisca tutto a tarallucci e vino», avverte il ministro dell'Interno.
 

Sulla vicenda interviene anche il vicepremieri Luigi Di Maio: «Rispettiamo la decisione del Presidente Mattarella» ma «servono procedure più veloci quando ci sono situazioni del genere». «L'intervento del Presidente è stato d'obbligo per far sbarcare i migranti», ha detto Di Maio. «Ma una cosa deve essere chiara: l'Italia deve farsi rispettare e perseguire chi si comporta in questo modo. La competenza è della magistratura ma ci deve essere un messaggio chiaro ai cittadini che si aspettano che la giustizia trionfi sempre», ha sottolineato il vicepremier.

Ultimo aggiornamento: 16:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma