Trento, bomba davanti alla sede di Casapound, la rivendicazione sul muro è antifascista

Mercoledì 7 Marzo 2018
8
Questa notte un ordigno rudimentale è scoppiato all'entrata de “il Baluardo”, sede di CasaPound a Trento, provocando danni all'entrata e alla serranda. Ignoti hanno firmato questo con la scritta “unico voto utile, antifascismo sempre”. Si tratta della seconda bomba messa in 4 anni. "«L'ennesimo gesto di chi non sa più proporre ed è incapace di confrontarsi» afferma in nota il responsabile di CasaPound Trento, Filippo Castaldini . «Un gesto che vorrebbe fermare le nostre attività - conclude Castaldini - ma che non otterrà il risultato sperato. Non abbandoneremo un solo campo di battaglia, un solo italiano, non arretreremo di un passo, la nostra forza viene da tutti quei cittadini che hanno riconosciuto in noi e nel nostro movimento, la possibilità di un riscatto per la nostra Nazione. Il nostro muro non cede».

Sono concentrate negli ambienti dell'antagonismo le indagini avviate dalla Digos. La scritta con lo spray sul muro d'ingresso della sede non è stata affiancata da alcun simbolo. Elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dall'analisi delle telecamere di videosorveglianza piazzate nella zona di Trento sud dove si trova la sede di CasaPound. Un altro attentato contro la sede di Casapound a Trento ci fu nel marzo 2014. Anche in quel caso ci furono danni all'ingresso. Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 09:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Animali in fila dal veterinario, l'attesa diventa una mostra

di Marco Pasqua