M5S, gaffe di Sara Marcozzi: «Conte miglior premier dopo Pertini». Poi corregge il post

Mercoledì 21 Agosto 2019
2
Gaffe di Sara Marcozzi: «Conte miglior premier dopo Pertini». Poi corregge il post

Caso Marcozzi su Facebook. «L'ex candidata del M5S alla guida della Regione Abruzzo definisce Sandro Pertini 'presidente del consiglio', dimostrando di non sapere la differenza con 'Presidente della Repubblica'. Durante il discorso in Senato Conte ha parlato di una 'grave carenza di cultura istituzionale'. Ora sappiamo a chi si riferiva...». Lo scrive su Facebook Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, postando una nota di Sara Marcozzi che definisce Giuseppe Conte «il miglior presidente del Consiglio dopo Pertini».

LEGGI ANCHE --> Crisi Governo, Manovra: i dossier economici sospesi

Poi, in secondo momento, Sara Marcozzi corregge il post su Facebook, definendo Conte «il miglior uomo delle istituzioni dai tempi di Pertini». E, a seguire, pubblica un post: «Dal momento che in tanti si sono appassionati al mio ultimo post, tranquillizzo tutti sul fatto che, sì, ho commesso un errore: scrivere di getto senza rileggere. Poco dopo la pubblicazione, ho riletto il post e mi sono resa conto di averlo scritto male. Il paragone tra Conte e Pertini era e rimane sulle qualità politiche e umane delle due persone, non di certo sui diversi ruoli istituzionali. Pertini, prima di Conte, è stato l’ultimo uomo politico nelle istituzioni del quale gli italiani si sono fidati e da cui si sono sentiti rappresentati. Questo era il senso della frase scritta di getto. PS: Ciò detto mi offro alla lapidazione in pubblica piazza per espiare la mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa e assurgere allo status di infallibilità dei commentatori. »

 
 

Ultimo aggiornamento: 22 Agosto, 07:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma