Lockdown e restrizioni, dalla Lombardia alla Campania: così da domani cambia la mappa dei colori delle regioni

Lockdown e restrizioni, così da domani cambia la mappa dei colori delle regioni
di Michela Allegri
5 Minuti di Lettura
Domenica 7 Marzo 2021, 10:50 - Ultimo aggiornamento: 10 Marzo, 12:07

Zona rossa: Campania, Basilicata e Molise. Zona arancione: Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Umbria, Toscana e le province autonome di Bolzano e Trento. Zona gialla: Liguria, Lazio, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. Zona bianca: Sardegna. Ecco come cambierà la mappa delle regioni italiane ai tempi del Covid da domani, lunedì 8 marzo, quando entreranno in vigore le ordinanze del Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmate lo scorso venerdì sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia.

Covid, «Zona rossa automatica se aumentano i contagi», tensione Cts-governo

Nuovo Dpcm, circolare Viminale: «Maggiori controlli sulla movida»


Cambiano colore e passano all’arancione il Veneto e il Friuli Venezia. La Lombardia riesce a evitare per un soffio la zona rossa: viene confermato l’arancione scuro. La restrizioni più severe - zona rossa - scattano per la Campania e per la Romagna.
Il Covid continua a fare paura. In queste settimane l’Italia è entrata nel pieno della terza ondata di contagi, ma il picco non è ancora arrivato. Ieri è entrato in vigore il primo Dpcm firmato da Mario Draghi, valido dal 6 marzo al 6 aprile: confermati la suddivisione per colori delle regioni, il divieto di spostamento tra regioni, il coprifuoco. Una novità riguarda invece la stretta sulla scuola.
Ma ecco nei dettagli come cambia la mappa dell'Italia.

 

LOMBARDIA
Le nuove restrizioni sono in vigore da venerdì: un’ordinanza del presidente Attilio Fontana, che durerà fino al 14 marzo, prevede per la regione il passaggio dalla zona gialla a quella di colore arancione rafforzato. Oltre alla chiusura delle scuole sono state introdotte altre restrizioni: sulle visite a parenti amici e sullo spostamento verso le seconde case.


VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA, PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO E TRENTO
Tutte e tre le regioni sono passate alla zona arancione.


PIEMONTE
Il Piemonte diventa zona arancione scuro, con ben 23 comuni che passano al rosso, in base all’ordinanza del governatore Alberto Cirio. Le restrizioni più severe scattano per Crescentino, Cavour, Bricherasio e Scalenghe, in provincia di Torino. Diventano rossi anche 12 comuni della Valle Po, in provincia di Cuneo, che sono Barge, Bagnolo Piemonte, Crissolo, Envie, Paesana, Gambasca, Revello, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Rifreddo, Sanfront, e 7 comuni della Val Vigezzo: (Re, Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Santa Maria Maggiore e Druogno.


EMILIA ROMAGNA
L’Emilia Romagna cambia di nuovo colore e diventa in parte arancione e in parte rossa, dopo l’ordinanza del governatore Stefano Bonaccini. Oltre alle province di Bologna e Modena, da lunedì le restrizioni più dure scatteranno per tutta la Romagna. In arancione scuro troviamo solo Reggio Emilia, mentre restano arancioni le province di Piacenza, Parma e Ferrara. 

Vaccino Sputnik, nuovo studio: «Anticorpi nel 100% dei vaccinati». Lo fa sapere lo Spallanzani


MARCHE
La regione resta in zona arancione, ma le province di Ancona e Macerata sono passate alla zona rossa. A rischio stretta c’è anche la provincia di Pesaro e Urbino. 


UMBRIA
È stata confermata la zona arancione.


TOSCANA
Anche la Toscana resta arancione, ma alcune aree si tingono di rosso: la provincia di Pistoia e i comuni di Cecina (Livorno) e Castellina Marittima (Pisa). 


LIGURIA
Resta gialla.


VALLE D’AOSTA
Anche qui è stato confermato il colore giallo.

Variante sudafricana ad Ascoli, grave una ragazza rientrata dalla Svezia: è in rianimazione


ABRUZZO
La regione prevale il colore arancione, ma ci sono alcune aree rosse: in provincia dell’Aquila, Ateleta e i comuni di Cagnano Amiterno, Capitignano, Castelvecchio Subequo, Ovindoli, Pizzoli e Roccaraso; in provincia di Chieti, Bucchianico, Chieti, Francavilla, Lanciano, Miglianico, Ortona, San Giovanni Teatino, Torrevecchia Teatina e Ripa Teatina.


LAZIO
Il Lazio ha scongiurato il passaggio in arancione. La regione è rimasta gialla, ma la provincia di Frosinone è diventata zona rossa. 


CAMPANIA
La regione diventa zona rossa, come stabilito da un’ordinanza regionale.

CALABRIA
Confermata la zona gialla, ma da domani le scuole saranno chiuse.

PUGLIA
Confermata anche qui la zona gialla, ma Bari e Taranto rischiano di diventare rosse.

BASILICATA E MOLISE
Confermate per entrambe le zone rosse.

Lockdown addio, «voli e viaggi in treno solo Covid free»: così Sicilia e Sardegna preparano l’estate

SICILIA
La regione resta gialla, ma sono state chiuse le scuole. E’ scattata la zona rossa a Riesi, nel Nisseno, e sono state confermate le restrizioni più severe a San Cipirello e San Giuseppe Jato, nel Palermitano.

SARDEGNA
La Sardegna resiste: è l’unica regione bianca in Italia.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA