Green Pass obbligatorio per ristoranti al chiuso (ma non per gli ospiti di hotel): dove serve da oggi

Green pass ristoranti, obbligatorio per mangiare al chiuso (ma non per gli ospiti di hotel): cosa cambia da oggi
di Alessio Esposito
3 Minuti di Lettura
Venerdì 6 Agosto 2021, 12:24 - Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 14:59

Il Green Pass diventa da oggi, 6 agosto, un documento imprescinidibile (o quasi) per avere libero accesso a tutta una serie di attività. Per i ristoranti, in particolare, vigono una serie di regole da osservare scrupolosamente per non andare in contro a multe e sanzioni. Il certificato verde, infatti, è obbligatorio da oggi per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso: ciò vuol dire che solo chi è in possesso del Green Pass potrà pranzare o cenare nella sala interna di un ristorante, mentre chi ne è sprovvisto potrà farlo esclusivamente ai tavoli all'aperto. Lo stesso discorso vale per i bar, ma con una piccola eccezione: per il consumo al bancone, anche se in sala interna, non è necessario possedere la certificazione verde.

Green pass obbligatorio in ristoranti, bar, cinema: ecco dove serve da oggi. E da settembre anche per scuola e trasporti

Green Pass ristoranti, l'eccezione degli ospiti degli hotel

L'eccezione più grande è rappresentata dagli hotel, i cui ospiti possono sedere ai tavoli della sala interna di bar e ristoranti (appartenenti alla struttura alberghiera) senza Green Pass. Tuttavia gli stessi bar e ristoranti potranno accogliere clienti esterni all'albergo solo se provvisti di ceritificato verde. In altre parole chi non ha il Green Pass e alloggia in un hotel potrà liberamente andare a mangiare nel ristorante della struttura alberghiera dove passa la notte. Palestre e centri benessere degli hotel, invece, sono aperti solo ai possessori del pass.

Come funziona per i bambini? 

Per i bambini l'obbligo di certificazione verde per accedere a locali scatta dai 12 anni, ovvero l'età a partire dalla quale è possibile vaccinarsi contro il coronavirus. Ciò vuol dire che i minori dai 12 ai 17 anni possono ottenere il Green pass proprio come i maggiorenni, con le stesse modalità: tampone negativo, certificato di avvenuta guarigione, o vaccino.

Green pass, dove è obbligatorio dal 6 agosto?

A partire da oggi, 6 agosto, il Green pass servirà per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA