Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sergio Costa, chi è il Ministro dell'Ambiente

Costa, chi è il Ministro dell'Ambiente
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Settembre 2019, 18:45 - Ultimo aggiornamento: 20:27

Sergio Costa è uno dei membri del Movimento 5 Stelle che sono stati riconfermati nel secondo Governo Conte, dove già era capo del Ministero dell'Ambiente.
Nato a Napoli il 22 aprile 1959, si laurea in in Scienze Agrarie all'Università degli Studi di Napoli Federico II.
Nel Corpo Forestale dello Stato dal 1987, dal 2005 al 2008 è al comando della polizia provinciale di Napoli. Poi, rientrato nei ruoli del Corpo Forestale dello Stato, nel 2009 è Comandante Regionale Corpo Forestale dello Stato Basilicata; dal 2012 Comandante provinciale del Corpo Forestale di Napoli e dal 2014 Comandante regionale Corpo Forestale della Campania.

LEGGI ANCHE Ministri, la lista completa del Conte bis: 10 M5s, 9 Pd, uno Leu e un tecnico, le donne sono 7

Dal 2017 è Generale di Brigata Carabinieri, Comandante Regione Carabinieri Forestale Campania. Da sempre in prima linea nella battaglia sulla Terra dei Fuochi, contribuisce a svelare il dramma dei rifiuti in territorio campano. Entra al Governo nel primo giugno 2018, quando diventa Ministro dell'Ambiente, del

Territorio e della Tutela del mare con il primo governo Conte, incarico riconfermato nel secondo Governo Conte.
 


Lotta alla plastica e supporto all'economia circolare sono alcuni dei punti chiavi della sua agenda politica. «Stop trivelle, riduzione dei rifiuti, stop inceneritori, chiusura delle centrali a carbone entro il 2025: sono punti essenziali di un
manifesto programmatico che è necessario adottare, per il bene delle future generazioni», scrive in questi giorni di trattative sul suo profilo Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA