Russell Crowe piange la morte del padre sui social: «Era il più gentile tra gli uomini»

Russell Crowe piange la morte del padre sui social: «Era il più gentile tra gli uomini»
3 Minuti di Lettura
Martedì 30 Marzo 2021, 11:46 - Ultimo aggiornamento: 16:53

Grave lutto per Russell Crowe, che ha perso il padre e ha postato un ricordo commosso sui social. John Alexander Crowe aveva 85 anni ed era proprietario di un albergo in una regione turistica dell’Australia, famosa per il surf e per le foreste tropicali, Coffs Harbour, in New South Wales.  

La star de “Il gladiatore” ha postato un messaggio su Twitter: «Sono tornato nel bush la scorsa notte. Ma oggi, malgrado il sole stia splendendo e sia finita la pioggia torrenziale, questo giorno sarà sempre segnato dalla tristezza. Mio padre, il mio bellissimo padre, il più gentile tra tutti gli uomini, è morto». 

«Sto scrivendo questo - ha scritto di seguito l'attore - perché so che ci sono tante persone nel mondo che lui ha colpito con il suo cuore e la sua apertura nei confronti del prossimo, e questa è un metodo efficace per fare notizia, per essere ricordati». Ma ecco una immagine di qualche anno fa di Crowe on i genitori.

John Alexander Crowe era nato nel 1936 in Nuova Zelanda. Viveva a Coffs Harbour da 25 anni. Suo figlio, 56 anni, sta attualmente girando in Australia un cameo nel film “Thor: Love and Thunder”. Il premio Oscar per l’indimenticabile ruolo di Massimo Decimo Meridio nel film "Il gladiatore" di Ridley Scott, si è unito al cast del nuovo film Marvel insieme a Chris Hemsworth, che tornerà a incarnare il Dio del tuono, Natalie Portman, nel ruolo di Mighty Thor, e Christian Bale, che interpreterà il cattivo.

 Russell Crowe irriconoscibile, com'è l'ex gladiatore dopo 20 anni

Il ruolo di Crowe sarebbe una breve apparizione, un cameo come quello di Matt Damon, che tornerà anche in questo film dopo “Thor: Ragnarok”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA