Regina Elisabetta, la figlia Anna da principessa ribelle a riferimento della sovrana: al suo fianco fino alla morte

Condivideva con la sovrana il carattere deciso ma anche la forza e la dedizione verso il proprio Paese e l'impegno sociale. Il suo ruolo per il futuro della monarchia.

Regina Elisabetta, la figlia Anna da principessa ribelle a riferimento della sovrana: al suo fianco fino alla morte
di Giorgia Crolace
4 Minuti di Lettura
Martedì 13 Settembre 2022, 18:24 - Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 14:44

Quando il feretro della Regina Elisabetta ha lasciato il castello di Balmoral per raggiungere Edimburgo, la principessa Anna l'ha salutata con un inchino. Un gesto formale ma che lascia trasparire il profondo sentimento che legava madre e figlia. Anna, secondogenita e unica figlia femmina di Elisabetta II e Filippo di Edimburgo, in alta uniforme militare, era con lei durante la toccante veglia nella Cattedrale di St Giles e sarà con lei sull'aereo che questa sera la riporterà nella sua Londra.

Il profondo legame con la Regina Elisabetta

Le immagini che documentano il viaggio del feretro della Regina Elisabetta II ci hanno mostrato una principessa Anna profondamente segnata dal dolore per la perdita della cara mamma con cui aveva trascorso diversi giorni in Scozia durante i mesi estivi. Con lei condivideva la grande passione per i cavalli e l'equitazione, uno sport che Anna, durante la giovinezza, aveva praticato a livello agonistico ottenendo numerosi riconoscimenti importanti. Nel 1971 il suo impegno era stato premiato con una medaglia d'oro ai Campionati Europei. Un traguardo a cui, nel 1975 erano seguite ben due medaglie d'argento. Un talento innato quello per l'equitazione: nel 1976 Anna è stata il primo membro della famiglia reale inglese a partecipare ai Giochi Olimpici, a Montreal.

Regina Elisabetta, Londra a rischio paralisi per i funerali: code di 30 ore per la camera ardente

L'impegno sociale della principessa Anna

Settantadue anni, dal carattere molto risoluto, Anna ha ereditato dalla Regina Elisabetta anche il carisma, la forza e la profonda dedizione verso il proprio Paese e l'impegno sociale. La principessa presiede e sostiene tantissime organizzazioni tra cui Save The Children UK e non ha mai saltato uno solo dei royal duties, delle cene di beneficenza e degli incontri istituzionali in cui era richiesta la sua presenza arrivando a partecipare anche a più di 500 eventi all'anno. Una abnegazione che la Regina Elisabetta nel 1987 ha premiato con il titolo di Princess Royal. Si tratta infatti di un riconoscimento per niente scontato, né automatico che eleva il “semplice” rango di principessa assunto alla nascita e che può detenere una sola donna nel Regno Unito.

 

Anna, la principessa ribelle 

Tra i membri della famiglia Reale più amati dai britannici, la principessa Anna vive a Gatcombe Park, nel Gloucestershire, insieme al secondo marito, il vice ammiraglio Timothy Laurence, sposato nel 1992 in seguito al divorzio da Mark Phillips con il quale ha avuto due figli: Peter e Zara. Un matrimonio complicato, segnato dalla scoperta di una figlia segreta di Phillips e costellato anche da un altro scandalo con al centro proprio la principessa. Mentre era ancora sposata con Phillips, alcuni tabloid avevano pubblicato le lettere d'amore scritte da Anna a Laurence. Un momento difficile ma non in grado di abbattere la principessa: grazie alla sua personalità decisa riuscì ad uscirne a testa alta annunciando il divorzio e sposando Timothy Laurence con un matrimonio celebrato in Scozia in una chiesa non distante da Balmoral, l’unica che accetta anche i divorziati. Sua la scelta di chiedere che i due figli non avessero alcun titolo reale: una decisione che ha permesso loro di vivere le proprie vite in maniera totalmente indipendente.

Un suo possibile ruolo per il futuro della monarchia

Una principessa ribelle Anna ma anche la spalla sulla quale la Regina ha trovato conforto negli ultimi anni, dopo la partenza di Harry e Meghan e gli scandali che hanno coinvolto il principe Andrea. E ora, dopo aver accompagnato e scortato la mamma nel suo ultimo viaggio, Anna potrebbe rafforzare la sua presenza a Buckingham Palace e accanto al fratello Carlo III ottenendo un nuovo ruolo per il futuro della monarchia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA