ULTIMA ORA

Verissimo, Michelle Hunziker: «Violenza sulle donne? Io minacciata di morte, ho paura per Aurora»

Sabato 21 Novembre 2020 di Eva Carducci
2
Verissimo, Michelle Hunziker: «Violenza sulle donne? Io minacciata di morte, ho paura per Aurora»

In collegamento via Skype Michelle Hunziker, da anni attivista contro la violenza sulle donne, non poteva mancare all'appuntamento dedicato da Silvia Toffanin a Verissimo alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che sarà celebrata il 25 novembre. In Italia solo l'8% di vittime di stupro ha avuto il coraggio di denunciarlo alla polizia, il resto è silenzio. Un vuoto assordante e pericoloso che aspetta di essere colmato dal coraggio.

Loredana Berté choc a Verissimo: «Fui violentata a 17 anni. Borg? Chiamava le prostitute»

Nell'ultimo anno le richieste di aiuto sono raddoppiate così come le violenze subite, anche a causa del lockdown: «La violenza, psicologica e fisica, ci accomuna. Quasi tutte ci siamo passate, la cosa tragica è che la viviamo come una normalità. In passato mi sono successe delle cose, ho avuto molti stalker, alcuni estremamente pericolosi, che mi hanno anche minacciato di morte. Non ho mai sottovalutato la questione. Avevo la fortuna di potermi proteggere con una guardia del corpo. Nel 2005 non c'erano ancora leggi che ci potessero tutelare in questo senso. Per questo è nata la fondazione insieme all'avvocato Buongiorno, per dare sostegno alle donne».

 

 

In questa puntata molto importante non poteva mancare una donna, che è in prima linea da anni contro la violenza di genere: a #Verissimo... Michelle Hunziker 💕

Pubblicato da Verissimo su Sabato 21 novembre 2020


 

 

​Rita Pavone litiga con Anna Tatangelo ad All Together Now: «Cantavi con Gigi D'Alessio...»

Non solo la Hunziker, anche sua figlia Aurora Ramazzotti ha vissuto un'esperienza simile: «Ho ricevuto una lettera di minaccia in cui avrei dovuto versare una somma altrimenti avrebbero acidificato mia figlia, da parte di un'agenzia internazionale che la polizia non sapeva come fermare. Per due settimane ho pregato tantissimo, mi sono sentita persa, in qualsiasi modo avrei agito male. Ho messo una guardia del corpo anche a lei, che ha dovuto cambiare i suoi ritmi. Ma siamo persone positive, è maturata anche molto dopo questa esperienza Aurora».

Prosegue la Hunziker: «La violenza psicologica è il primo passo verso quella fisica. Può agire fortemente nella psiche delle persone, perché ci sono persone che godono nel manipolare gli altri, perché sono deboli. Spesso abbiamo quest'anima di crocerossina, da donne facciamo tutto senza lamentarci e quindi ci sembra normale ricevere violenze, psicologiche o fisiche. Ma non è la normalità. La chiave delle mamme è la più importante, abbiamo in mano l'inversione culturale viziosa che c'è ora, con la possibilità di trasformarla in cultura virtuosa. Educhiamo i nostri figli e le nostre figlie al rispetto reciproco. La cosa che ripeto sempre alle mie figlie è l'indipendenza, economica e sentimentale, per scegliere le persone con le quali stare, senza alcun tipo di problema».

«Non siete sole. Ci sono le associazioni, le persone che si occupano di questo. Con intelligenza cambierete le cose e riuscirete a uscirne» il messaggio finale lasciato dalla Hunziker per supportare le donne vittime di violenza a reagire. 

Ultimo aggiornamento: 19:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA