SANREMO 2021

Matilde Gioli a Sanremo, il drammatico incidente che ha segnato la sua vita: «Non sapevano se avrei camminato»

Venerdì 5 Marzo 2021
Matilde Gioli chi è

Matilde Gioli, tra gli ospiti della quarta puntata del festival di Sanremo 2021, è al fianco di Alessandra Amoroso sul palco dell'Ariston, in un omaggio ai lavoratori dello spettacolo. «Finalmente il giorno è arrivato🌷» scrive la giovane attrice 31enne, il cui vero nome è Matilde Lojacono, in un post instagram che precede il suo ingresso sul palco del 71esimo festival della canzone italiana.

 

«Stasera salirò sul palco di Sanremo con la mia amata @amorosoof. Punteremo il faro su tutti i lavoratori dello spettacolo che in questi mesi sono rimasti troppo nell’ombra. Grazie Ale per aver scelto la mia voce, insieme alla tua, per far sentire la loro ♥️”Mi chiamo Matilde Gioli e nella vita faccio l’attrice.” #sanremo2021» conclude nel post.

Sanremo 2021, Beatrice Venezi, chi è la direttrice d'orchestra super ospite della quarta serata

L'incidente che ha segnato la sua adolescenza

Matilde Gioli ha raccontato in passato, nel salotto di Verissimo, un drammatico incidente che ha segnato la sua adolescenza: «A 16 anni, durante un viaggio-studio in Inghilterra, sono andata in un acquapark. Un compagno si è tuffato da cinque metri e mi è finito sulla schiena. Ho avuto cinque fratture vertebrali e trauma cranico. Non sapevano se avrei camminato. Sono stata due mesi a letto ferma e un anno con un busto di ferro».

La Gioli ha poi aggiunto: «Ho rischiato la paraplegia, poi fortunatamente è andato tutto bene. Ho passato quasi due anni chiusa in casa col busto, perché ho avuto dei traumi molto importanti. Ho dovuto ricominciare, lasciando tutto quello che facevo. Non potevo fare sport o ginnastica ritmica, non potevo frequentare luoghi pubblici e nemmeno andare in macchina a scuola per non danneggiare la schiena. È stato davvero un periodo tosto».

Orietta Berti sbaglia il nome dei Maneskin: «Canterei con i "Naziskin"». La gaffe diventa virale

Sarebbe stato poi il nuoto ad aiutare Matilde ad uscire da questo incubo: «Mi hanno consigliato di fare solo sport acquatici. Da lì ho scoperto il nuoto sincronizzato che è diventata la mia grande passione, tanto da arrivare a praticarlo a livello agonistico. Si ricomincia sempre, basta trovare qualcosa di bello da cui ripartire».

Il racconto della morte del padre

Anche un altro drammatico evento ha segnato la vita della giovane attrice: la tragica morte del padre vissuta all'età di 22 anni. «Io sono la seconda di quattro fratelli. Sono felicissima di aver vissuto in un nucleo così numeroso. A 22 anni ho perso il papà e sono diventata la capofamiglia. Sono riuscita sempre a far sentire sicuri tutti, quando erano nel panico. Lui sapeva di morire. In momenti di disperazione, diceva alla mamma 'sarà brutto, ma tu hai ragazzi. Conta sui ragazzi'. Io ho tanti ricordi, perché l'ho vissuto fino ai 22 anni. Avevamo tante passioni in comune, andavamo a correre insieme, a funghi. A mia madre diceva che era molto orgoglioso di me. L'inizio della mia carriera ha coinciso con la degenerazione della sua malattia, stava perdendo lucidità. Pensavo non avesse capito che sarei diventata attrice, invece proprio oggi un suo amico mi ha detto che era entusiasta che mi aveva scelto Virzì. Sono felice».

Sanremo 2021, spopola il braccialetto antistress di Fedez. Gli esperti: «Efficacia? Non ci sono evidenze»

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 01:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA