Maneskin trionfano all'Eurovision, ma a X Factor persero in finale con Lorenzo Licitra: che fine ha fatto

Maneskin trionfano anche all'Eurovision, ma a X Factor persero in finale con Lorenzo Licitra: che fine ha fatto
di Alessio Esposito
3 Minuti di Lettura
Domenica 23 Maggio 2021, 08:39 - Ultimo aggiornamento: 12:15

Non si ferma la cavalcata dei Maneskin, che dopo il trionfo a Sanremo si prendono anche l'Eurovision con la loro "Zitti e buoni". Un'ascesa che parte da molto lontano, dalle prime esibizioni in strada, certo, ma anche dalla partecipazione a X Factor 11 nel 2017. Guidati da Manuel Agnelli, i Maneskin giunsero alla finale del Forum di Assago da grandi favoriti. A trionfare, però, non fu il gruppo rock di Monteverde, ma il tenore-pop Lorenzo Licitra del team di Mara Maionchi. Terzo un altro volto oggi molto noto della musica italiana, Enrico Nigiotti. Nonostante la delusione per il secondo posto finale, la carriera dei Maneskin non ha subito battute d'arresto, sfornando uno dopo l'altro successi come "Chosen", "Morirò da re" e "Torna a casa".

Maneskin trionfano a Eurovision 2021, Damiano: «È solo il primo passo. Il prossimo? Il Superbowl. Droga? Non ne faccio uso»

Che fine ha fatto invece il vincitore di quella edizione di X Factor, Lorenzo Licitra? Cantante lirico, nato a Ragusa il 25 settembre del 1992, Licitra vince il talent di Sky abbinando la potenza della sua voce alla leggerezza delle canzoni pop. Un successo targato anche Mara Maionchi, in grado di guidare il cantante con intelligenza fino al successo finale. Il suo inedito "In The Name Of Love" sembra il primo tassello di una sfolgorante carriera nel mondo della musica, ma con il passare dei mesi di Licitra si sente parlare sempre meno. 

 

Il cantante lirico non ama particolarmente mostrarsi sui social, ma continua a cantare e coltiva anche la passione per la recitazione. In seguito prende parte a un film per bambini e finisce sui giornali di gossip per un presunto flirt con Gabriele Rossi, ex di Gabriel Garko. E chissà se ieri sera, guardando i Maneskin sul tetto d'Europa, a Lorenzo sarà scappato un sorriso pensando di essere stato l'unico in grado di battere l'inarrestabile band romana.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA