Gf Vip, Davide Donadei: «Mio padre in carcere per mafia per 10 anni. Ho subito conseguenze di scelte non mie»

L'ex tronista di Uomini e Donne racconta del padre che lo ha abbandonato all'età di 4 anni e poi è finito in carcere, quando lui aveva 12 anni, per associazione a delinquere di stampo mafioso.

Gf Vip, Davide Donadei: «Mio padre in carcere per mafia per 10 anni. Ho subito conseguenze di scelte non mie»
2 Minuti di Lettura
Martedì 17 Gennaio 2023, 09:01 - Ultimo aggiornamento: 09:13

Davide Donadei ha un passato ingombrante, ma non inedito, che riguarda la sua infanzia e il rapporto con il padre. Dopo averlo accennato a Uomini e Donne anche Alfonso Signorini ne ha voluto parlare durante la diretta di lunedì sera del Grande Fratello Vip.

Gf Vip, Daniele Dal Moro "punisce" Oriana? «Stare vicini si può fare, ma con le regole mie»

GF Vip, il dolore di Davide: «Mio papà in carcere per associazione a delinquere di stampo mafioso, mia madre la mia roccia» (Credits Endemol Shine Italia)

Infanzia difficile

Davide Donadei ha avuto un'infanzia molto difficile sin dai primi anni della sua vita a causa del padre che prima lo ha abbandonato all'età di 4 anni e che poi è finito in carcere, quando lui aveva 12 anni, per associazione a delinquere di stampo mafioso.

In quel periodo, come ha raccontato durante la puntata di lunedì sera del Grande fratello Vip, Davide, il fratello e la madre hanno vissuto momenti davvero difficili «Mia mamma non ci ha mai parlato male di papà, questo fa di lei una grande donna. Ma mamma aveva 34 anni e ha annullato la sua vita per noi. Dal 2010 fino a giugno di quest’anno è stato in carcere ed è come se avessimo subito le conseguenza di qualcosa non voluto da noi. Non provo odio verso papà».

Il riscatto

Nonostante il suo passato Davide si è rimboccato le maniche per costruire un futuro migliore sia per lui che per tutta la sua famiglia ed è proprio questo uno dei suoi obbiettivi principali «Vorrei essere il supereroe della mia famiglia». L'ex tronista ha un ristorante ed ha tutta l'intenzione di continuare su questa strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA