Carlo Verdone farmacista per un giorno: «Così mi rilasso»

Lunedì 14 Ottobre 2019
1
Carlo Verdone farmacista per un giorno: «Mi aiuta a rilassarmi»

Carlo Verdone ama spesso raccontare il suo interesse maniacale per i farmaci anche attravreso i personaggi memorabili dei suoi film, come Furio Zòccano, il logorroico funzionario romano affetto da un tic nervoso, pedante oltre ogni limite ed estremamente attento ad ogni forma di malattia. Un passato da ipocondiraco quindi, ma un presente da persona competente in materia di medicinali, tanto da meritare l'iscrizione ad honorem all'albo dei farmacisti. Ed è proprio attorno alle farmacie - «il mio regno» - alle emicranie, agli sbalzi di pressione che ruotano tantissimi divertenti aneddoti dell'attore. L'ultimo, condiviso da Verdone con un post su Facebook, racconta di una brillante diagnosi fatta a una signora che lamentava tosse secca. 

L'Academy celebra il cinema italiano: Carlo Verdone, Matteo Garrone e Toni Servillo voteranno per l'Oscar

Carlo Verdone si racconta in “Siamo tutti compagni di scuola”, il libro esce il 17 ottobre

«Stanco di stare a casa, dopo una mattinata a controllare gli effetti speciali del mio ultimo film, - ha scritto Verdone - ho preso lo scooter è sono andato a distrarmi in farmacia. Il mio regno. Sembra una follia ma io mi esalto a dare una mano con un parere, e con la benevolenza delle farmaciste porto un po' di allegria e rassicurazione. Oggi ho risolto un altro caso. Una signora da un mese aveva la tosse secca. Non soffriva di allergie, non aveva bronchite, non aveva reflusso gastrico perché già prendeva un farmaco.

«E allora  - continua il racconto - la domanda del Dott Verdone: "Signora, lei prende qualche ipertensivo?". "Certo, ci ho 180 /95 risponde". Replico "Prende un Ace inibitore?" E mi dice un farmaco che è il re degli Ace inibitori. "Da quanto tempo lo prende?" Risposta di lei" :Più o meno da quando ci ho sta tosse...". Ottimo! Le rispondo. " Ma ottimo de che, ma che è scemo?". " No signora, il suo medico dovrà cambiare l'Ace inibitore con un sartanico. E vedrà che la tosse sparisce." Un applauso è partito dalle farmaciste. E così la signora andrà dal suo medico e gli farà capire che al 95% la causa della tosse è quella. Molti farmaci per la pressione danno tosse secca in alcune persone. Poi, regolarmente, dalle questioni mediche si passa sempre a "La Casa Sopra i Portici"».

«E allora si forma un capannello di persone che elogia quel libro e mi incita a sbrigarmi col prossimo. Ecco ... questo è un piacevole pomeriggio dove mi piace darmi alle persone. Un po' di sana umanità. E devo dire che mi piace molto. Un saluto serale a voi tutti. Carlo Verdone
P. S.: Sia chiaro che io offro consigli. Solo consigli e pareri. Oltre non vado. Dovessi sbaglia' ... Ma in genere on è mai accaduto.
»

Ultimo aggiornamento: 20:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma