Cina, ecco i due sottomarini droni spia XLUUV (senza equipaggio): le foto satellitari svelano la nuova flotta

I nuovi sottomarini potrebbero far parte di un piano di organizzazione militare che la Cina avrebbe tentato di nascondere fino a oggi

Gli Stati Uniti fotografano dal satellite i nuovi sottomarini spia modello "XLUUV" della marina cinese
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 17:54 - Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 11:51

I satelliti della Maxar Technologies, hanno fotograto due nuovi sottomarini XLUUV (veicolo subacqueo extra large senza equipaggio) della Marina cinese (PLAN) nella base navale di Sanya ad Hainan nel Mar Cinese Meridionale. Secondo l'intelligence americana i due sottomarini cinesi sarebbero li da marzo-aprile 2021, ma sarebbero stati scoperti solo ora.

Putin e Xi, sfida all'occidente nel Pacifico: manovre navali congiunte, la strategia in 5 punti

 

Due nuovi sottmarini per la Marina Cinese

I due sommergibili sono di dimensioni diverse e sembrano avere design significativamente differenti. Secondo le analsisi degli Stati Uniti questo suggerirebbe la costruzione di diversi prototipi. Stando alle informazioni acquisite dalle foto dei satelliti della Maxar, gli stessi che fotografarono le truppe russe muoversi verso i confini ucraini a febbraio. Il primo XLUUV è lungo circa 16 metri e largo 2. Sulla coda, sembra avere due eliche. Le dimensioni di questo nuovo sommergibile sono molto simili all'Orca XLUUV della Marina americana sviluppata da Boeing. Tuttavia la prima "Orca" è stata messa in acqua solo lo scorso aprile, mentre sembra che i prototipi cinesi siano li da oltre un anno.

L'altro XLUUV è esteriormente più semplice nella forma. È molto più sottile ma anche più lungo, circa 18 metri. Questo tipo di sommergibili potrebbero avere ruoli strategici in eventuali conflitti giacché possono eseguire missioni ISR ​​(intelligence, sorveglianza e ricognizione). La Cina ha costruito e modernizzato la sua Marina negli ultimi 20 anni. Ciò ha incluso una serie di veicoli subacquei avanzati, alcuni dei quali non sono stati mai resi pubblici, è il caso dei mezzi fotografati dagli americani. Tutto questa rappresenta un promemoria della crescente potenza e ambizione militare della Cina.

Taiwan, 60 missili antinave e 100 aria-aria dagli Stati Uniti. Cina furiosa: «Fate marcia indietro»

© RIPRODUZIONE RISERVATA