Siberia, esplosione nella minisera di carbone: estratto vivo uno dei soccorritori

Siberia, esplosione nella minisera di carbone: estratto vivo uno dei soccorritori
2 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Novembre 2021, 09:38 - Ultimo aggiornamento: 10:51

Un uomo è stato trovato vivo nella miniera Listvyazhnaya in Russia dopo l'incidente di ieri. Lo ha detto il ministero delle Emergenze, citato da RIA Novosti. Finora sono 240 i minatori che sono stati messi in salvo dalla miniera di carbone di Listvyazhnaya, 49 dei quali sono stati ricoverati in ospedale. Si tratta di uno degli uomini dei soccorsi secondo quanto riferito dal ministro delle Emergenze russo ad interim Alexander Chupriyan alla Tass. «Il nostro soccorritore Zakovryashin Alexander è stato trovato vivo. Lo possiamo considerare come un miracolo. Ma il miracolo è stato compiuto dalla nostra gente», ha detto.

Potrebbe essere stato causato da un'esplosione di metano misto ad aria il tragico incidente avvenuto ieri nella miniera Listvyazhnaya, nella regione russa di Kemerovo, e in cui si stima che abbiano perso la vita più di 50 persone: lo sostengono le autorità regionali sui social media, stando a quanto riporta l'agenzia Interfax. «La commissione stabilirà l'esatta causa», sottolineano però le autorità regionali. Sempre secondo Interfax, nella tarda serata di ieri il vice procuratore generale Dmitri Demeshin ha detto che il disastro potrebbe essere stato causato da un'esplosione di metano. «Probabilmente si tratta di un'esplosione di metano causata da una sorta di scintilla che ha provocato un'esplosione e un impatto dinamico», ha affermato Demeshin secondo Interfax. 

Russia, incidente in una miniera in Siberia: 52 morti, tra le vittime anche 6 soccorritori

© RIPRODUZIONE RISERVATA