Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Serbia-Russia, accordo sul gas: da Mosca forniture a Belgrado «a prezzo di favore»

In vista contratto per tre anni, afferma il presidente Vucic

Serbia-Russia, accordo sul gas
3 Minuti di Lettura
Domenica 29 Maggio 2022, 19:04 - Ultimo aggiornamento: 22:57

Mentre l'Ue lima l'ultima versione della bozza delle conclusioni del vertice sul capitolo energia, il presidente serbo Aleksandar Vucic ha detto di aver avuto oggi un colloquio telefonico con il collega russo Vladimir Putin nel quale ha concordato una proroga del contratto di fornitura di gas russo alla Serbia a prezzo e condizioni molto favorevoli.

Bollette, prezzi folli: ma quando entra in Italia il gas costa 4 volte meno. Piano per ridurre le tariffe

​Serbia-Russia, accordo sul gas

«Putin e io abbiamo avuto un colloquio molto buono e corretto. Abbiamo parlato di vari temi. Per noi la questione più importante è la scadenza il 31 maggio dell'accordo sul gas. Quello che posso dire è che gli elementi principali dell'accordo li abbiamo concordati, e sono molto favorevoli per la Serbia», ha detto Vucic parlando oggi a margine di una visita a depositi e magazzini di derrate alimentari, visita seguita al suo colloqui con Putin. «Ci siamo accordati sulla firma di un contratto per tre anni», ha aggiunto Vucic, confermando che il prezzo delle forniture continuerà a essere molto favorevole per la Serbia, notevolmente più basso di quello praticato sui mercati mondiali e di quelli che pagano gli altri Paesi europei.

 

La situazione attuale

Finora Belgrado ha pagato il gas russo a 270 dollari per mille metri cubi. Con Gazprom, ha affermato il presidente serbo, verranno concordate le quantità precise nelle forniture alla Serbia. Vucic a questo riguardo ha detto di aver fatto presente a Putin come il crescente sviluppo economico e il processo di industrializzazione della Serbia abbia aumentato il fabbisogno e le quantità di gas utilizzato. «Se tutto andrà per il meglio e si realizzeranno le intese concordate con Putin, avremo forniture sicure per l'inverno, e dopo i colloqui con Gazprom sulle quantità potremo sapere di preciso quanto ci costerà il metro cubo di gas», ha detto Vucic che ha ringraziato la parte russa per la correttezza mostrata nella trattativa. Con il presidente russo Vucic ha parlato anche dei rapporti bilaterali e della guerra in Ucraina esprimendo l'auspicio di Belgrado per una rapida conclusione del conflitto armato e per il ritorno della pace in quel Paese, aggiungendo che Putin da parte sua ha illustrato la sua posizione sul conflitto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA