Morto l'ex prete 81enne che lasciò la chiesa per sposare un ragazzo di 27 anni. Il vedovo: «Ho pianto, ora mi godo l'eredità»

Venerdì 5 Giugno 2020 di Alessia Strinati
Morto l'ex prete 81enne che lasciò la chiesa per sposare un ragazzo di 27 anni. Il vedovo: «Ho pianto, ora mi godo l'eredità»

L'ex prete che aveva lasciato la tonaca per sposare un giovane di quasi 50 anni meno di lui è morto. Philip Clements è morto da solo, a 81 anni, in un ospedale di Bucarest. Da solo perché il suo giovane sposo di 27 anni Florin Marin, per cui aveva lasciato la tonaca e fatto scandalo in tutto il mondo, non era con lui  perché non voleva vederlo soffrire, almeno così ha spiegato.

Mara Venier dopo la frattura al piede: «Domenica torno in onda con il gesso»

Diaco parla di Mara Venier e si infuria a Io e Te: colpa di regia e finto pappagallo

Clements si era ammalato mentre era a Bucarest ed era stato portato in ospedale. Per giorni il giovane marito si è rifiutato di andarlo a trovare fino a quando non è stato obbligato dallo stesso 80enne. Dopo una serie di analisi è andato in coma ed è morto pochi giorni dopo. Una perdita che però non sembra aver turbato il 27enne che ha dichiarato: «Ho pianto la sua scomparsa, ma due giorni sono sufficienti», ha riportato il Daily Mail, «Philip non avrebbe voluto che soffrissi, ma che fossi felice».

Ora il giovanissimo vedovo ha ammesso che è pronto ad andare avanti e che nel mentre si godrà la consistente eredità lasciata dal marito: 150mila sterline dell’assicurazione sulla vita, una casa da 100mila sterline che l’ex prete gli ha intestato poco prima di morire e una pensione di 2mila sterline al mese.
 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 18:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani