Messico, 44 cadaveri fatti a pezzi e chiusi in sacchi neri ritrovati in un pozzo

Domenica 15 Settembre 2019

Numerosi corpi fatti a pezzi sono stati trovati in un pozzo dello stato di Jalisco, in Messico. Quarantaquattro sono stati identificati, riferisce la Bbc. La scoperta risale ai giorni scorsi, ma soltanto nelle ultime ore gli esperti sono stati in grado di risalire alle identità di alcuni dei corpi. Decine, chiusi in 119 sacchi neri e sotterrati nei campi poco fuori la città di Guadalajara, i resti umani sono stati individuati dopo che i residenti hanno cominciato a lamentarsi per il cattivo odore nella zona. Nello stato di Jalisco opera una delle più violenti gruppi criminali messicani legato al traffico di droga e questo é il secondo ritrovamento del genere nell'area quest'anno.

Noventa, spuntano nuove ossa dalla spiaggia di Albarella: serve la prova del Dna
«Vaticano, non sono di Emanuela Orlandi le ossa esaminate nel cimitero Teutonico
Scoperto laboratorio horror: testa di donna cucita sul corpo di un uomo. Gambe e braccia vendute al mercato nero

 

Ultimo aggiornamento: 13:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

´╗┐Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma