Lo scrittore ebreo Halter aggredito in casa a Parigi da due uomini in passamontagna

Lo scrittore ebreo Halter aggredito in casa a Parigi da due uomini in passamontagna
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Febbraio 2021, 13:23 - Ultimo aggiornamento: 13:30

Marek Halter, scrittore ebreo di origine polacca, è stato aggredito nella sua casa di Parigi la notte fra venerdì e sabato da due uomini con il passamontagna, che non hanno rubato nulla ma lo hanno colpito e gli hanno intimato di non gridare. Lo ha raccontato lui stesso a Le Figaro, precisando che i due uomini «non hanno rubato nulla», lasciando anche sul tavolo la sua carta di credito «per mostrare che non era quella che li interessava». «Volevano spaventarmi, avvertirmi», ha detto lo scrittore, che ha presentato una denuncia alla polizia. 

L'intellettuale ha subito diverse aggressioni nella sua vita. «Normalmente, vengono dette parole antisemite o razziste, ma in questo caso niente, come se volessero avvertirmi». Per Halter, l'uscita del suo prossimo libro «Un monde sans prophètes» nel quale attacca l'«intellighenzia religiosa» non sarebbe estraneo a questa aggressione. Anche se del libro i due aggressori non hanno fatto parola, tiene a precisare. L'Imam di Drancy, Hassen Chalghoumi, ha scritto un tweet di appoggio a Halter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA