Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Kalush Orchestra, la band che ha vinto l'Eurovision ha venduto all'asta il trofeo per 800mila euro: compreranno droni per Kiev

Il gruppo ha vinto il contest di Torino con la sua canzone "Stefania", cavalcando un'ondata di sostegno da tutto il mondo

Kalush Orchestra, la band che ha vinto l'Eurovision ha venduto il trofeo per 800mila euro: finanzieranno droni per Kiev
3 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Maggio 2022, 10:03 - Ultimo aggiornamento: 18:02

I Kalush Orchestra, la band ucraina che ha vinto l’ultimo Eurovision di Torino, hanno venduto il proprio trofeo (l'iconico microfono) all'asta: l'iniziativa partita su Facebook ha portato ad un ricavato da 900mila dollari (circa 838mila euro) con cui la band aiuterà l'esercito ucraino nella guerra contro la Russia. In particolare la somma sarà utilizzata per acquistare tre droni di fabbricazione ucraina PD-2 e una stazione di controllo a terra, secondo quanto detto dal presentatore televisivo ucraino Serhiy Prytula, che ha tenuto l’asta per la vendita del trofeo.

Il gruppo ha vinto l'Eurovision con la sua canzone "Stefania", cavalcando un'ondata di sostegno da tutto il mondo: decisivi sono stati infatti i punteggi assegnati dal pubblico visto che l'Ucraina al termine della classifica dei punteggi dei singoli Paesi non era tra le prime in classifica. 

Il caso in Lituania

Un caso simile in Lituania, dove sono bastati tre giorni ai cittadini per raccogliere ben cinque milioni di euro. Serviranno, anche in questo caso, ad acquistare un drone militare da donare all'Ucraina. Una campagna di raccolta fondi nata spontaneamente e che ha coinvolto migliaia ci cittadini. Si tratta di un drone turco Bayraktar TB2, da destinare all'esercito di Kiev.

"Stefania", la canzone vincitrice dedicata a una madre ucraina. La moglie di Zelensky: «Ora la canterà tutto il mondo»

«Probabilmente per la prima volta nella storia i cittadini di uno stato» hanno avuto la possibilità di «acquistare e donare armi pesanti destinate a un altro paese», ha specificato l'influencer Andrius Tapinas, fondatore dell'emittente online Laisves TV e anima dell'iniziativa. Laisves TV ha informato che i fondi raccolti attraverso il fundrasing saranno trasferiti al ministero della Difesa lituano, che si assumerà il compito di acquistare il drone e le munizioni necessarie. Il ministro lituano della Difesa, Arvydas Anusauskas, ha dichiarato oggi che il suo vice si recherà in Turchia la prossima settimana per firmare una lettera di intenti per l'acquisto del drone.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA