Intercettazioni radio choc dell'esercito della Russia: «Siamo sotto tiro, senza carburante e senza supporto aereo»

Le milizie di Mosca discutono con agitazione degli errori durante l'avanzata verso Makariv

Intercettazioni radio choc dell'esercito della Russia: «Sotto tiro e senza carburante e supporto aereo»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Marzo 2022, 12:42 - Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 15:49

Sotto tiro, senza carburante e senza supporto aereo. A raccontare come le truppe di Mosca stiano vivendo le difficoltà dell'invasione dell'Ucraina sono alcune intercettazioni radio pubblicate dal New York Times: l'esercito russo parla degli obiettivi mentre nei giorni scorsi avanzava verso la città di Makariv

Negli audio delle reti radio non protette ottenute dal Times si sente un russo che ordina a un membro dell'esercito di «coprire» le aree residenziali «con l'artiglieria». Ma un'altra clip spiega ancora meglio quale sia lo stato d'animo delle milizie: «La mia situazione è molto tesa, i carri armati si stanno avvicinando - si ascolta negli audio -. Non so di chi siano i carri armati, non riesco a identificarli. C'è un drone in aria e l'area è sotto tiro da tutte le direzioni». All'ufficiale che raccontava di essere sotto tiro e bloccato, non è mai arrivato il supporto aereo che richiedeva. Secondo le traduzioni del Times, un altro membro dell'esercito gli ha risposto dicendo: «Ti sei dimenticato del fott... supporto aereo! Te ne sei dimenticato! È finita!». 

Soldati russi ora combattono con l'Ucraina per paura di morire: a loro ricompense in contanti (e rabbia per i contratti di lavoro)

Gli investigatori audiovisivi hanno collaborato con operatori radioamatori e gruppi open source per ottenere le trasmissioni radio, spiega il giornale. «Le registrazioni rivelano un esercito alle prese con problemi logistici e fallimenti di comunicazione», ha spiegato il New York Times.

© RIPRODUZIONE RISERVATA