CORONAVIRUS

Virus, Trump: «Da due settimane sto prendendo idrossiclorochina e sono ancora qua»

Lunedì 18 Maggio 2020 di Anna Guaita
Virus, Trump: «Oms è un burattino della Cina». E valuta riduzione dei fondi a 40 milioni

Donald Trump ha dichiarato che da due settimane sta assumendo la clorochina, il farmaco normalmente utilizzato per curare la malaria. Da tempo il presidente ha abbracciato la teoria che questa medicina può tenere sotto controllo il coronavirus. In realtà la scienza non ha trovato prove che sia veramente efficace contro il covid’-19. Per di più è stato notato che può avere effetti collaterali anche letali, soprattutto se assunta non in una condizione in cui il paziente sia sotto costante controllo medico. 

Trump aveva già dichiarato quasi due mesi fa di essere convinto che la clorochina sia efficace e che dovrebbe essere largamente utilizzata.  In un incontro con la stampa ha rivelato di aver chiesto al medico della Casa Bianca una ricetta di questo farmaco, e di aver cominciato a prenderlo. Quando i giornalisti gli hanno chiesto come si sentiva, lui ha risposto: “Sto bene“. Ha anche insistito di aver ricevuto “molte telefonate positive sull’uso della clorochina”.

Virus creato in laboratorio a Wuhan, l'Oms smentisce gli Usa: «Nessuna prova»
Covid-19, Pompeo: «Virus arriva da Wuhan, la Cina ha fatto di tutto per nasconderlo»
Coronavirus, Giappone come Trump: «Rivedremo il nostro contributo all'Oms»

L'Oms è «un burattino della Cina»: lo ha detto il presidente americano Donald Trump alla Casa Bianca. E propro Trump ha annunciato che prenderà presto una decisione sui contributi Usa all'Oms e che sta pensando di ridurli a 40 milioni di dollari ma qualcuno pensa che siano troppi. La cifra evocata sarebbe circa un decimo dei fondi versati annualmente dagli Stati Uniti.

Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 07:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani