Il prestigioso Premio Niwano alla monaca buddista che difende l'ordinazione femminile e le coppie gay

Il prestigioso Premio Niwano alla monaca buddista che difende l'ordinazione femminile e le coppie gay
di Franca Giansoldati
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Febbraio 2021, 11:03

Si chiama Shih Chao-hvei, è una venerabile monaca buddista molto conosciuta in tutta l'Asia, si batte da tempo per la parità tra i sessi, l'ordinazione femminile, i diritti umani, la cura del pianeta e i matrimoni tra gay. Insomma, una super progressista e aperta che, anche per questo suo impegno si è guadagnata il prestigioso Premio Niwano. Quest'anno il 38esimo Premio Niwano per la Pace sarà assegnato proprio a lei.

La motivazione, si legge, include il suo lavoro nella costruzione della pace attraverso la salvaguardia di tutte le forme di vita, la promozione dell'etica di genere, l'uguaglianza di genere e il suo approccio al dialogo aperto con diversi leader religiosi e gruppi sociali. Lo hanno annunciato la Fondazione Niwano e il Buddhistdoor Global. 

Il premio sarà conferito durante una cerimonia il 2 giugno prossimo a Tokyo. Il premio è costituito da un certificato, una medaglia e un premio di 188.000 dollari.

Voce di spicco a Taiwan, la monaca Chao-hwe è una convinta sostenitrice della legislazione sui diritti degli animali ed è autrice di numerosi articoli sulla conservazione della natura e della fauna selvatica. E' nata nel 1965 nella città di Rangoon (ora Yangon) in Birmania (Myanmar) da una famiglia cinese che era fuggita dalla provincia cinese del Guangdong durante l'ascesa del comunismo. All'età di otto anni, si è trasferita con la sua famiglia a Taiwan, dove ha frequentato la Taiwan International Normal University, fino ad essere ordinata monaca buddista.

Nel 1994, ha iniziato a insegnare all'Università Cattolica Fu Jen, e nel 1997 ha iniziato a insegnare studi religiosi all'Università Hsuan Chuang. Successivamente ha fondato il Centro di Ricerca per l'Etica Applicata che continua a dirigere. E' anche preside al Buddhist Hong Shih College dove insegna filosofia ed etica buddista, con una forte enfasi sui diritti degli animali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA