PAPA FRANCESCO

Il Papa: «Ora progetti comuni con i buddisti a difesa del clima»

Giovedì 21 Novembre 2019 di Franca Giansoldati
1

Bangkok (Thailandia) – Anche se in passato Papa Francesco ha evitato di dare udienza al Dalai Lama per ragioni di realpolitik e non irritare la Cina, in Thailandia ha fatto visita al capo supremo dei buddisti riservandogli parole di grande affetto e lanciando un progetto comune per la difesa del cima. 

Francesco a Loppiano abbraccia i monaci buddisti, ma nel 2014 rifiutò udienza al Dalai lama

A Bangkok ha parlato di reciproca fiducia e fraternità e al di là degli scambi accademici e interreligiosi che permettono una maggiore comprensione reciproca, ha lanciato l'idea di un progetto comune con i buddisti in modo da «promuovere tra i fedeli delle nostre religioni lo sviluppo di progetti comuni di carità, capaci di generare e incrementare iniziative concrete specialmente con i più poveri. Il terreno sul quale realizzare progetti congiunti sono legati al tema ambientale per difendere la nostra maltrattata casa comune», ha detto.

Papa Francesco illuminato dal Buddha, la sua via porta alla compassione e alla pace in Myanmar

Il Papa e' arrivato al Wat Ratchabophit Sathit Maha Simaram Temple, storico tempio di Bangkok, per il colloquio con Somdej Phra Maha Muneewong, conosciuto anche come Umporn Umpa-row. Al suo arrivo, il Pontefice e' stato accolto dal segretario del Patriarca e insieme si sono recati al tempio. Dopo il discorso di benvenuto ha firmato il Libro d'Onore e posato per una foto di gruppo con 35 monaci del monastero. Anche due anni fa in Myanmar ha visitato un tempio buddista. 

Il superiore dei Gesuiti prega in mezzo ai buddhisti: in Vaticano impazza la polemica

Il buddhismo in Thailandia è presente nella sua quasi totalità attraverso la scuola Theravada. La storia del Buddhismo inizia nel VI secolo avanti Cristo con la nascita e la predicazione del Buddha Siddhartha Gautama. La religione si è evoluta adattandosi ai vari paesi ed ora è caratterizzata da numerose correnti di pensiero e scismi, con la formazione di varie scuole; tra queste, le più importanti attualmente esistenti sono la scuola Theravāda, le scuole del Mahāyāna e le scuole Vajrayāna.

Thailandia, dopo 70 anni l'incoronazione del nuovo re: il rito di purificazione

Il buddhismo mahayana, nella sua forma tibetana anche detta lamaismo. Fino al 1950 il Tibet ne è stato custode fino all'invasione cinese, sia nella variante mahayana che in quella vajrayana Il Dalai Lama, ritenuto un’incarnazione del Buddha, ne è il capo politico e spirituale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma