Espadrillas, mocassini e derby: istruzioni per l'uso

Belen, Blake Lively e Charlize Theron con le espadrillas (iodonna.it)
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Agosto 2014, 15:39 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 12:02

ROMA - Deve essere colorata, fresca e caratterizzata da un mood casual-fashion la scelta per la scarpa giusta. Ai modelli di punta delle passate stagioni, sneakers & co., si aggiungono per l'estate 2014 i prodotti di tendenza, destinati a diventare i “must have”.

Ai piedi degli uomini, sono trend di stagione le espadrillas, accessorio chic che il bel mondo sfoggia in città, come in campagna o al mare, scegliendo i colori più appropriati: blu di Prussia (anche in ufficio), camouflage (per gite nel verde), giallo canarino, arancione, zafferano (per i beach-party).

Scarpe che invitano alla spensieratezza, di non dover combattere con lacci e strappi e che hanno il sapore delle giornate passate con gli amici sulla spiaggia. Le amava French Scott Fitzgerald e gli eroi dei suoi romanzi; le hanno sfoggiate Hemingway, Dalì, Picasso e Federico Garcia Lorca.

Tutti attratti da questa calzatura popolare, comoda e leggera, con la suola di sparto intrecciata a mano. Agili, leggere, dal design minimale, le espadrillas sono perfette per ogni giornata estiva.

Per l’urban-style invece le più indicate restano le derby. Non devono mai mancare nel guardaroba maschile. Le stringate con allacciatura aperta si riconoscono perché le alette dei gambetti sono cucite sopra la mascherina.

La fodera bianca in vitello traforata serve ad aumentare la traspirazione del piede nel periodo estivo. In ufficio, ricercatissimo resta il mocassino.

Quelli artigianali hanno la suola in cuoio italiano o gomma vibram. Con tanto di pon pon di ispirazione barocca, si portano anche senza calze, grazie a fodere traspiranti e morbidi sottopiede.

Per la donna comfort resta la parola d’ordine: zeppe coloratissime nei toni del blu, arancio e natural, in suede e canvas; sandali ultra piatti in morbida pelle; eleganti ballerine arricchite da fiocchi; stivaletti e sabot in camoscio traforato.

Giornate bollenti? Basta scegliere i modelli 10°, 20°, 30° firmati Rivieras: in numeri definiscono la capacità traspirante, a seconda delle temperature. L’ispirazione arriva da un modello anni Cinquanta, originario della Costa Brava.

Da alternare a mocassini e francesine bicolore, con tomaia in cuoio e canvas. Pronti, per un viaggio all’insegna della libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA