James Bond (simbolo maschile per eccellenza) va in pensione, arriva una 007 donna e di colore

Martedì 16 Luglio 2019 di Franca Giansoldati
4

Poiché i grandi cambiamenti sociali avvengono anche lavorando sui simboli, non poteva non essere coinvolto in questa rilettura in chiave femminile, uno dei simboli del potere maschile per eccellenza, James Bond. «Bond, mi chiamo James Bond» non sarà più come prima. Chissà cosa direbbe Ian Fleming, lo scrittore che ha creato questo personaggio immaginario nel 1953 e che ha affascinato intere generazioni nelle sue avventure con licenza di uccidere. Sciupafemmine incallito, portatore sano di una visione maschilista cristallizzata agli anni Cinquanta, amante del lusso e di una visione della società ben poco inclusiva.

007, da metà agosto si gira il nuovo James Bond tra i Sassi di Matera

Nell'epoca del #metoo James Bond è avviato ad andare in pensione per lasciare spazio ad una agente di colore e di sesso femminile. Si sta infatti parlando con insistenza di un film che farà discutere e che dovrebbe avere come protagonita Lashana Lynch, nata nel 1987, con discendenti giamaicani nell'albero genealogico. Una bella ragazza dai tratti femminili e conosciuta al pubblico britannico per una alcune fortunate serie tv.

L'indiscrezione del passaggio di testimone da Daniel Craig all'attrice è stata riportata dal quotidiano Daily Mail anche se non è stata ancora confermata. «Bond è ancora Bond, ma è sostituito come 007 da questa splendida donna». E ancora. «Bond, ovviamente, è sessualmente attratto da lei e prova i suoi soliti trucchi di seduzione, che però non funzionano» rivela il Mail che aggiunge che non si dovrebbe più parlare di “Bond girls” bensì di “Bond women”.

Il film dovrebbe essere diretto da Cary Joji Fukunaga (True Detective) e ed è stato scritto insieme a Phoebe Waller-Bridge.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 12:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA