Parigi, 114 donne truccate da zombie sfilano al cimitero: «Basta femminicidi»

Sabato 5 Ottobre 2019
Il corteo di Femen in una foto di Afp

Slogan sul petto macchiato di grigio dall'argilla, «I was next», ero la prossima. Coroncine di fiori in testa e tra le mani cartelli neri che sembrano lapidi, con il nome e l'età della vittima. Un centinaio di Femen truccate da zombie hanno sfilato in corteo, sabato 5 ottobre, al cimitero di Montparnasse, a Parigi, per denunciare l'inerzia del governo contro i femminicidi Centoquattordici donne, quante sono quelle uccise dal proprio partner o ex compagno nel 2019 in Francia. 
Secondo le attiviste, come riporta "Le Figaro", le risorse destinate a porre fine alla violenza contro le donne sono inadeguate
«Ascoltate più da morte che da vive», scrive su twitter Inna Shevchenko, leader di Femen. «114 donne in processione silenziosa, determinate ad essere ascoltate, queste donne assassinate sono tornate per proteggere quelle che sono ancora vive». 

«Con questa marcia simbolica ricordiamo che la maggior parte di loro, prima di essere assassinate, erano state vittime della violenza all'interno della famiglia. Avevano allertato la società civile, la polizia, la giustizia», dice un'attivista. «I femminicidi non sono inevitabili ma un flagello che può essere frenato. L'Alto Consiglio per l'uguaglianza ha stimato il costo per superare questa ecatombe in Francia: tra 506 milioni e 1,1 miliardi di euro. Le nostre vite non hanno prezzo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA