Il premio Bancarella all'autrice di thriller britannica Angela Marsons

Lunedì 20 Luglio 2020

Ha vinto la scrittrice britannica Angela Marsons, con il suo nuovo thriller "Le verità sepolte" (Newton Compton) il Premio Selezione Bancarella 2020. 128 i voti per lei (che ha 4 milioni di copie vendute all'attivo), contro gli 88 di Francesco Carofiglio con "L’estate dell’incanto" (Piemme). Terzo classificato Stefano Ardito, 82 voti, con "Alpini. Una grande storia di guerra e di pace" (Corbaccio); seguono: Desirèe Cognetti, "Una storia che parla di te"  (Dea Planeta) con 73 voti; Franco Faggiani, "Il guardiano della collina dei ciliegi" (Fazi Editore), 70; Piernicola Silvis, Gli illegali (Sem Libri), 39 voti. 

Premio Bancarella, la sestina: Stefano Ardito, Francesco Carofiglio, Desirée Cognetti, Franco Faggiani, Angela Marsons e Piernicola Silvis

Il Premio Selezione Bancarella è giunto quest'anno alla sua 68esima edizione. Il vincitore assoluto del Bancarella è stato proclamato a Pontremoli (Massa Carrara) ieri sera, nel corso di una cerimonia in piazza della Repubblica. I voti sono assegnati da un'ampia rappresentanza di librai indipendenti.

«Una selezione di grande livello. In un momento della nostra esistenza così irreale - ha commentato il segretario del Premio Bancarella, Ignazio Landi - un libro è un'ancora di salvezza in grado di farci viaggiare con la fantasia e ritornare a vivere emozioni e sensazioni, distraendoci per qualche ora dalle preoccupazioni e dall'isolamento quotidiano che ci avvolgono».

Il Premio Bancarella è promosso dal 1973 dalla Fondazione Città del Libro, dal Comune di Pontremoli e dall'Unione dei Librai. Ieri è stato assegnato anche il Bancarella Sport: Piero Trellini, autore di "La partita.
Il romanzo di Italia-Brasile", è risultato vincitore con 136 preferenze.

Ultimo aggiornamento: 14:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA