Terracina, arrestato Pierpaolo Marcuzzi (FdI): vicesindaco indagato per le giostre al porto e Borgo Hermada. L'uomo dell'ascia - Video

Terracina, arrestato Pierpaolo Marcuzzi (FdI): vicesindaco indagato per le giostre al porto e Borgo Hermada. L'uomo dell'ascia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Gennaio 2022, 12:56 - Ultimo aggiornamento: 20:00

Guardia Costiera e Carabinieri di Terracina (Latina) hanno dato esecuzione a un'ordinanza di misura cautelare emessa dal gip di Latina con cui sono stati disposti gli arresti domiciliari per il vice sindaco di Terracina, Pierpaolo Marcuzzi (Fratelli d'Italia) e per il giostraio Emiliano Suffer.

Pierpaolo Marcuzzi

«L'indagine ha avuto origine - spiegano gli inquirenti in una nota - da un approfondimento investigativo pertinente l'affidamento in gestione di una vasta area del porto di Terracina che da oltre un ventennio veniva utilizzata nel periodo estivo in via esclusiva per installazione del famoso "Luna park Suffer" su un'area di oltre quattromila metri quadrati già sottoposta a sequestro preventivo nel mese di luglio 2020».

Vengono contestati i reati tentata estorsione e di istigazione alla corruzione «commessi rispettivamente ai danni di un dirigente comunale del comandante della guardia costiera di Terracina» si legge nella nota.

«Oggetto di attenzione investigativa - chiariscono gli inquirenti - è stata anche la gestione dello Stadio Vittoria a Borgo Hermada  affidato in convenzione dal 2015 dal Comune di Terracina alla Società sportiva Hermada presieduta proprio dal vicesindaco cui sono stati contestati i reati di falso ideologico in atto pubblico tentata truffa aggravata e turbativa d'asta commessi al fine di ottenere finanziamenti pubblici stanziati per gli eventi calamitosi che nell'ottobre dell'anno 2018 colpirono territori Terracina e per importi sproporzionati rispetto i danni riportati dalla tribuna dello stadio».

REVOCATA LA DELEGA

 

«Gli accadimenti odierni che riguardano il vicesindaco Pierpaolo Marcuzzi non ci lasciano ovviamente indifferenti e ci conducono ad assumere la decisione, interpretando anche la volontà dello stesso Marcuzzi fattaci pervenire attraverso il suo legale, di revocare l’incarico di vicesindaco e assessore in attesa che venga chiarita la sua posizione e l’intera vicenda. Nel frattempo avocherò a me le deleghe attribuite a Marcuzzi e nelle prossime ore procederemo alla nomina di un nuovo vicesindaco - dice il sindaco, Roberta Tintari - Esprimiamo la più completa fiducia nella magistratura con la certezza che la vicenda verrà chiarita con estrema serenità e celerità. Siamo sicuri che Pierpaolo Marcuzzi saprà dimostrare la propria estraneità rispetto a quanto gli viene contestato. A lui e alla sua famiglia va la nostra vicinanza in un momento comunque difficile, soprattutto dal punto di vista umano, un aspetto che si tende a dimenticare, così come si dimentica troppo facilmente che la presunzione d’innocenza rimane un caposaldo del nostro ordinamento giuridico».

Colpi d'ascia e tranvate per chi non rispetta le norme anti Covid

SOSPESO DA FRATELLI D'ITALIA

«Gli arresti di stamattina che hanno visto coinvolto il vicesindaco di Terracina Pierpaolo Marcuzzi ci lasciano basiti. Conosciamo da anni Pierpaolo, un amico, un amministratore competente con la passione per la politica e l’amore per la sua città. Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura e siamo certi che sarà accertata la verità dei fatti. In attesa che le indagini facciano il loro corso, abbiamo ritenuto opportuno sospenderlo da tutti gli incarichi di partito. Auguriamo a Pierpaolo di dimostrare la sua estraneità alle vicende che gli vengono contestate e auspichiamo che quanto avvenuto non sia il pretesto per altri per infangare l’amministrazione di Terracina».

Lo dichiarano il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia senatore Nicola Calandrini, l’eurodeputato Nicola Procaccini e il vice portavoce regionale Enrico Tiero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA