Pallamano serie A femminile Beretta. Coach Nasta: «Cassa Rurale Pontinia non sarà una comparsa»

Sabato 1 Agosto 2020

 Il 12 settembre partirà ufficialmente la serie A femminile Beretta di pallamano e il Cassa Rurale Pontinia esordirà nella trasferta di Salerno, città natale del nuovo coach Giovanni Nasta. «Debuttare subito a Salerno sarà molto bello per me, ovviamente è la mia città e so quanto sia importante e attesa questo match anche perché è il primo dopo una lunga sosta - aggiunge Nasta, che al momento dell’interruzione del massimo campionato femminile era primo in classifica con l’Oderzo - Come sarà la mia squadra? Nel mio obiettivo c’è quello di avere una difesa aggressiva, un rapido sviluppo di gioco d’attacco e poi la possibilità di andare al tiro in prima o seconda fase. Mi aspetto molto dalle giovani giocatrici, penso che se sapranno inserirsi bene nel contesto di squadra che stiamo costruendo avrò la possibilità di avere a disposizione un numero maggiore di rotazioni nell’arco della gara e questo sarebbe un punto di forza importante». 

Un’esperienza in panchina di oltre 25 anni, dieci dei quali trascorsi nella massima serie, Nasta proprio a Salerno ha vinto due scudetti con la squadra femminile, a cui si aggiungono anche tre coppe Italia e quattro Supercoppe, oltre a una decina di scudetti giovanili. «Sono un tipo fiducioso e, pur essendo consapevole che la serie A è molto complicata, ci tengo a dire che non saremo una comparsa e mi aspetto una seconda fase del campionato in crescendo» chiarisce l'allenatore che verrà affiancato da Ciro Iengo, esperto tecnico che supporterà la squadra con il ruolo di assistente e di di preparatore dei portieri. Marco Gianni sarà un’altro tecnico che darà valore allo staff del Cassa Rurale Pontinia e ci sarà anche Alessandro Giorgi che avrà il ruolo di preparatore atletico, anche lui è un altro importante professionista con un passato di atleta di alto livello sulla pista d’atletica.

Vedi anche La bandiera Salvatore Onelli lascia lo Sporting Club Gaeta (A1)

«Penso che il mio staff potrà dare un supporto decisivo in questa stagione - conclude Nasta - mi piace lavorare molto anche nell’ambito del match analyst, penso che gestire e programmare con un riscontro statistico sia una mossa vincente e progressivamente conto di poter supportare le giocatrici anche sotto questo punto di vista. Pontinia? Mi sono trovato subito bene con la dirigenza, reputo Mauro Bianchi e Luca Geminiani due persone molto ambiziose ma umili allo stesso tempo, un compromesso da non considerare scontato e che può portarci molto avanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA