Movida violenta a Formia: dopo la rissa tre Daspo "Willy" per altrettanti ragazzi

Movida violenta a Formia: dopo la rissa tre Daspo "Willy" per altrettanti ragazzi
di Mirko Macaro
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 16:42

Una rissa in pieno centro costata cara a tre ragazzi di Formia: già andati incontro a una denuncia, sono stati raggiunti anche da un Daspo urbano. Misura di prevenzione emessa dal questore di Latina Michele Spina su proposta dei carabinieri della città del Golfo, ed appena applicata nei confronti del 22enne S.T., già gravato da precedenti di polizia, del 21enne A.B. e di Y.G., di 20 anni.

Per i primi due giovani il provvedimento avrà la durata di un anno, per il terzo di sei mesi in considerazione del ruolo marginale avuto nel violento parapiglia, una lite avvenuta proprio davanti a un locale situato nel cuore della movida formiana.

Con il Daspo urbano, altrimenti detto “norma Willy”, dal nome del 21enne pestato a morte lo scorso anno a Colleferro, scatta il divieto di frequentare pub, bar, ristoranti, taverne, discoteche ed altri locali notturni o da ballo ricadenti nel territorio comunale. In caso di violazione, i destinatari rischiano dai 6 mesi a i2 anni di reclusione, oltre che una multa oscillante tra gli 8mila e i 20mila euro. 

«Proprio per arginare i sempre più frequenti casi di malamovida - ricordano dalla Questura - vengono azionati tutti gli strumenti già utilizzati contro gli ultrà in ambito sportivo, come appunto quello di impedire a giovani che si rendono autori di violenze in zone con numerosi locali pubblici e ad alta frequentazione, di stazionare nelle vicinanze dei locali pubblici per un periodo da sei mesi a tre anni, in analogia appunto con i soggetti colpiti dal Daspo sportivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA