Lettini e ombrelloni a 1 euro sulla spiaggia di Frontone, lite tra operatori a Ponza

Mercoledì 26 Giugno 2019 di Giovanni Del Giaccio
Sarà la crisi o una provocazione, forse un'offerta infrasettimanale per attrarre più persone, certo è che l'iniziativa di alcuni operatori ha causato le ire di chi ha una regolare concessione sulla spiaggia di Frontone, a Ponza, nota per eventi di movida soprattutto in passato. Di fatto l'unica rimasta disponibile sull'isola, raggiungibile solo dal mare e con un servizio di trasporto costante dal porto.

All'arrivo i bagnanti possono scegliere se utilizzare la propria attrezzatura o noleggiare quelle messe a disposizione dagli operatori. Alcuni regolari, altri a quanto sembra no. Tanto che nel pomeriggio di martedì è nata un'accesa discussione tra chi offriva lettino e ombrellone al prezzo simbolico di 1 euro e chi si sente danneggiato da questa situazione. Una provocazione o cos'altro? Allo sbarco c'è chi con un megafono invitava ad affittare al prezzo simbolico l'attrezzatura.  Sono volate parole grosse, si è quasi arrivati alle mani e alcuni dei turisti presenti hanno preferito risalire in barca e tornare al porto, mentre altri hanno fatto da pacieri. 

Tra i motivi del contendere, inoltre, ci sarebbero anche le modalità di deposito dei lettini che andrebbero portati in un magazzino ma invece restano sempre sulla spiaggia, in teoria libera con alcuni autorizzati ad affittare le attrezzature. 

In serata gli stessi barcaioli e altri operatori si sono riuniti, temendo che il perdurare delle tensioni possa influire sulla scelta di raggiungere la spiaggia. Si chiedono maggiori controlli.  © RIPRODUZIONE RISERVATA