Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Latina Calcio, via libera di Covisoc e Figc alla licenza per la C

Latina Calcio, via libera di Covisoc e Figc alla licenza per la C
di Davide Mancini
2 Minuti di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 09:39

Il Latina del futuro ottiene i primi via libera. Ieri la società nerazzurra ha comunicato che «la commissione criteri Infrastrutturali e sportivi organizzativi della Federazione Italiana Giuoco Calcio si è espressa favorevolmente alla documentazione presentata dal Latina Calcio 1932 ed ha rilevato che, allo stato degli atti, non sussistono motivi ostativi all'ottenimento della Licenza Nazionale ai fini della partecipazione al Campionato di Serie C stagione 2022/2023».
Il secondo via libera è arrivato dalla CoViSoC che, spiegano dal Latina calcio, « ha ritenuto che risultano integrati i criteri economico -finanziari e che non sussistono motivi ostativi all'ottenimento della licenza nazionale per il prossimo campionato di serie C».
Aspettando di vedere completato il Latina del futuro oggi pomeriggio allo stadio Francioni, a partire dalle ore 18.30, saranno tanti i nerazzurri del presente e del passato a scendere in campo per ricordare Stefano Fiorucci, per tutti Stefanino, il giovane tifoso nerazzurro scomparso quindici anni fa. Un match amichevole all'insegna del ricordo e del divertimento, l'occasione ideale per onorare la memoria di un ragazzo sempre presente sugli spalti del Francioni per sostenere il Latina e per celebrare tanti giocatori che hanno avuto modo di raggiungere grandi traguardi con questa società. Basta dare uno sguardo alle formazioni per capire il livello della sfida: da una parte Del Duca come estremo difensore, attuale preparatore dei portieri nerazzurro, difesa a cinque con Brosco a destra, l'attuale allenatore Di Donato al centro e Bruscagin sull'altro versante, centrale che con i pontini nel 2013 conquistò la coppa Italia di Lega Pro e soprattutto la storica promozione in serie B. In mezzo ci saranno anche Alessandro Celli, fresco di rinnovo fino al 2023, e il capitano Ciccio Esposito. In cabina di regia ecco Marco Caputi, leader della squadra nei primi anni 2000 e Barberini, che proprio nei giorni scorsi ha firmato il prolungamento del contratto. Davanti agiranno invece Di Livio, un altro dei punti fermi del Latina, e il bomber Simonetti, l'eroe del Matusa nell'anno dell'ondata arancione in terra frusinate. Dall'altra parte spazio allo juventino e pontino doc Perin, Bellamio, artefice del successo in Eccellenza con l'Fc Latina, Vona dell'Imolese e Pelle, con Campagna e Selvaggio ad agire in mezzo al campo per sostenere un tridente offensivo composto da Iadaresta, Cristofoli, ex Latina Calcio a 5 e il brasiliano Jefferson. L'ingresso al Francioni sarà gratuito e dopo la partita i sostenitori potranno cenare nel piazzale antistante il campo e salutare i protagonisti di una serata che si preannuncia emozionante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA