Giovane annega nel parco San Marco, a Latina. Trovato il cadavere, suicidio o incidente

Venerdì 24 Maggio 2019
Le operazioni di svuotamento del laghetto artificiale
Un ragazzo di venti anni è annegato nel piccolo specchio d'acqua del parco San Marco, a Latina. Sull'episodio stanno svolgendo accertamenti gli agenti della Polizia di Stato. Vani i soccorsi prestati dal personale dell'Ares 118. I sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. L'ipotesi più accreditata è quella del suicidio, anche se ancora si sta valutando la dinamica dell'accaduto e non si esclude l'incidente.

Secondo una prima ricostruzione a dare l'allarme sono stati dei passanti che hanno visto il giovane scavalcare la balaustra del laghetto artificiale e lanciarsi in acqua. Alcuni hanno provato anche a soccorrerlo ma è subito affondato. In attesa dell'intervento dei sommozzatori si sta svuotando la vasca per recuperare il corpo.

La notevole quantità di acqua che si riversa sulle strade limitrofe ha imposto la chiusura di via Rossetti precauzionalmente. Poco dopo le 23 il ritrovamento del cadavere. Si tratta di un ragazzo di colore, forse tra gli ospiti del centro di accoglienza del vicino hotel De La Ville.

Ultimo aggiornamento: 23:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma