Comunali a Latina in 22 sezioni: ecco dove si vota e tutto quello che c'è da sapere

Comunali a Latina in 22 sezioni: ecco dove si vota e tutto quello che c'è da sapere
3 Minuti di Lettura
Domenica 4 Settembre 2022, 10:43

Solo ventidue sezioni, su un totale di 116, chiamate al voto domani dalle ore 7 alle ore 23, per la rinnovazione del voto di primo turno delle elezioni amministrative di Latina. Ogni elettore dovrà quindi verificare sulla propria tessera elettorale la sezione di appartenenza. Le sezioni richiamate al voto, in quanto il loro risultato fu annullato dalla sentenza del Tar, confermata in appello dal CdS, sono le numero 24, 40, 44, 60, 64, 68, 69, 73, 75, 76, 81, 83, 85, 86, 94, 95, 98, 103, 106, 107, 109, 110. Ventuno di queste sono sezioni ordinarie, e sono diffuse un po’ su tutto il territorio comunale, dal centro ai borghi, mentre la numero 73 è seggio straordinario ospedaliero presso l’Icot. Qui l'elenco delle 22 sezioni con l'ubicazione: 

I numeri
Al voto sono richiamati un totale di 21.900 elettori. Nel primo turno di un anno fa, il 3 e 4 ottobre 2021, andarono al voto 65.350 elettori, pari al 61,18% del totale degli aventi diritto al voto. Le operazioni di scrutinio inizieranno immediatamente dopo la chiusura dei seggi, alle ore 23, e dureranno per tutta la notte tra domenica e lunedì. I voti ottenuti da ciascun candidato sindaco e da ciascun candidato consigliere e dalle liste in quelle 22 sezioni andranno sommati a quelli ottenuti un anno fa nel resto delle 94 sezioni elettorali, rimaste integre in quanto non toccate dalla sentenza.

Chi, come, dove e quando
Ogni elettore che intenda recarsi alle urne dovrà portare con sé un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale in corso di validità; gli uffici elettorali del Comune saranno aperti nel corso delle operazioni di voto per rilasciare eventuali rinnovi o duplicati in caso di smarrimento. Lo scrutinio avrà luogo al termine della chiusura dei seggi, dopo le 23. I voti ottenuti dai candidati nelle 22 sezioni annullate andranno poi sommati a quelli delle 94 sezioni rimaste valide, per cui lo spogli potrebbe non avere tempi brevi.

Potranno votare i cittadini residenti in quelle sezioni; in caso di trasferimenti, i cittadini non saranno ammessi al voto: se da una sezione valida, negli ultimi 11 mesi, ci si è trasferiti in una sezione annullata, non si potrà votare per la regola del doppio voto da evitare (il voto apposto in una sezione valida resta valido); se invece il cittadino si è trasferito da una sezione annullata a una sezione valida non potrà votare perché ormai uscito dal corpo elettorale. Potranno votare i neo diciottenni. Nel caso del seggio dell’Icot, potrà votare chi sia ancora ricoverato come il 3 e 4 ottobre scorso (è il caso di due lungodegenti di una Rsa collegata all’Icot) oppure chi sia ricoverato oggi e abbia la residenza in una delle 22 sezioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA