CORONAVIRUS

Zaia: «Riaprire tutti insieme è bel segnale. Dalla Grecia comportamento riprovevole»

Sabato 30 Maggio 2020
Zaia: «Riaprire tutti insieme è bel segnale. Dalla Grecia comportamento riprovevole»

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha commentato stamani la decisione di riaprire gli spostamenti tra tutte le regioni dal 3 giugno: «Riaprire tutti insieme è bel segnale». Il governatore del Veneto, poi, ha annunciato oggi che l'obiettivo è «arrivare a 30 mila tamponi». Il Veneto, dunque, conta di arrivare a settembre a 30 mila tamponi processati «se ottimizziamo le macchine». Il governatore del Veneto Luca Zaia cita il professor Andrea Crisanti, virologo, per il contributo dato su questo tema. «In questo momento - ricorda - sono 14 i laboratori che lavorano nella regione per processare i tamponi».

Zaia: «In Veneto 12 positivi in più di ieri». «I positivi sono 19.146, con un aumento di 12» rispetto a ieri. Lo ha detto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia nel consueto punto stampa sul coronavirus. «In isolamento ci sono 1727 persone, altre 100 in meno», ha continuato sottolineando: «I ricoverati sono 384, meno 27 rispetto a ieri, di cui 120 positivi gli altri negativi - ha proseguito Zaia - 30 sono in terapia intensiva. I dimessi sono 3.374 quindi 25 in più di ieri». «I morti in totale sono 1.916, dieci in più di ieri», ha precisato Zaia mentre «sono 660.018 i tamponi totali».

Bufera Procure, Zaia: «Mattarella ha esercitato il suo potere: ha fatto benissimo». Sul caso delle intercettazioni «il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha esercitato in pieno i suoi poteri, dimostrando di aver coperto il suo ruolo fino in fondo», dice il governatore del Veneto Luca Zaia, aggiungendo che Mattarella «ha fatto benissimo».

Per Zaia quella svelata dalle intercettazioni «è una situazione alquanto imbarazzante». «È innegabile - ha aggiunto - che Salvini sia una vittima di questa specie di congiura». Il governatore del Veneto ha sollecitato «una leale collaborazione» tra magistratura e politica sana. «Quello che è accaduto - ha concluso - non è da Paese civile».

Luca Zaia: «Da Grecia comportamento riprovevole». «La Grecia nei confronti dell'Italia ha avuto un comportamento assolutamente riprovevole». Così il governatore del Veneto Luca Zaia ha commentato l'esclusione dell'Italia dalle nazioni verso le quali è stata decisa la riapertura.

«Mi fa incazzare - ha sottolineato Zaia- che questo atteggiamento venga da un Paese che sta in Europa». Aggiungendo: «se fossi io il ministro degli esteri italiano sarei già ad Atene». Dalla Grecia «non me lo sarei mai aspettato. Bisogna intervenire subito». «Non ci risulta - ha concluso Zaia - che la sanità greca sia come quella veneta o quella italiana. Da parte del Veneto non c'è preclusione per nessuno».
 

Zaia: «Oggi centesimo giorno del virus». «Oggi è il centesimo giorno dall'inizio di tutto, il 21 febbraio». Lo ricorda il governatore del Veneto Luca Zaia, ringraziando le testate giornalistiche. «Non sarebbe stata la stessa tragedia - sottolinea - se non ci fosse stata la comunicazione. Grazie di cuore».
 

 
 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani