CORONAVIRUS

Virus, in Toscana 38 nuovi casi: mai così pochi dall'8 marzo. Da domani mascherine e guanti sui bus

Domenica 3 Maggio 2020
Virus, in Toscana 38 nuovi casi: mai così pochi dall'8 marzo. Da domani mascherine e guanti sui bus

Coronavirus, il bollettino di oggi, domenica 3 maggio 2020, in Toscana. La Regione sottolinea che i nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. In particolare, i positivi sono 9.563, 38 in più rispetto a ieri. Ad eccezione del il 27 aprile, giorno in cui uno dei 13 laboratori non aveva potuto processare tamponi, è il dato più basso dei nuovi casi a partire dall'8 marzo. I guariti crescono del 2% - sono + 66 - e raggiungono quota 3363 di cui 1.284 clinicamente, 2.079 a tutti gli effetti. I test eseguiti in totale sono 150.914, 2.691 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 2.958.

Autocertificazione, nuovo modulo per la fase 2: come cambiano i controlli da domani
 


I nuovi morti. Si registrano purtroppo altri 9 decessi - 2 uomini e 7 donne con un'età media di 81,6 anni - che portano a 872 i morti complessivi. Sono poi 4.703 i contagiati isolati casa e 15.502 le persone anch'esse isolate perchè contatti di positivi. Si riducono ancora i ricoverati: sono complessivamente 625 (-12) di cui 112 in terapia intensiva (-6): è il punto più basso raggiunto dal 18 di marzo 2020 per i ricoveri totali. La Toscana si conferma al 10/o posto in Italia come numerosità di casi con circa 256 per 100.000 abitanti (media italiana circa 347 X100.000, dato di ieri). Il tasso grezzo di mortalità toscano è di 23,4x 100.000 residenti contro il 47,6x100.000 della media italiana (12esima regione).

Coronavirus Italia, 210.717 casi: in 24 ore 174 morti, dato più basso dal 14 marzo

Toscana, sui bus le nuove regole

Chi sale su tram e bus dovrà essere munito di mascherina e di guanti protettivi e rispettare la distanza di un metro dagli altri passeggeri, mentre spetterà ai gestori del servizio il controllo del rispetto delle misure di prevenzione sanitaria con il proprio personale. Per garantire ai cittadini di viaggiare in sicurezza sui mezzi pubblici, scatta da domani, lunedì 4 maggio, a Firenze l'ordinanza in materia di trasporto pubblico locale. Nella prima fase transitoria i controlli relativi alle linee tranviarie saranno effettuati dalla Polizia Municipale e/o da volontari. «Come Amministrazione il nostro obiettivo prioritario è garantire ai cittadini che si devono spostare per necessità di farlo in sicurezza - ha sottolineato l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. Abbiamo chiesto a Gest, con cui abbiamo un rapporto contrattuale diretto, un piano di sicurezza specifico e invitiamo la Regione Toscana a fare altrettanto con Ataf». Entrando nel merito, l'ordinanza prevede una serie di regole precise per il trasporto pubblico, che come già annunciato dalla prossima settimana sarà potenziato rispetto al servizio attuale. «Stiamo lavorando per incentivare la mobilità alternativa - ha precisato l'assessore -, ad iniziare da quella ciclabile per la quale a breve inizieremo a realizzare 10 chilometri le piste provvisorie che si aggiungeranno ai 12 chilometri di percorsi in sede propria già approvati o in corso di approvazione che saranno completati entro l'anno. E poi lo sharing mobility anche con i nuovi mezzi che arriveranno a breve ovvero biciclette a pedalata assistita, monopattini e scooter».

© RIPRODUZIONE RISERVATA