BOLLETTINO

Coronavirus Italia, 210.717 casi: in 24 ore 174 morti, dato più basso dal 14 marzo. ​Calano i malati (-525), 1.740 guariti

Domenica 3 Maggio 2020
Coronavirus Italia, 210.717 casi: in 24 ore 174 morti. ​Calano i malati (-525), 1.740 guariti

La Protezione civile ha diramato il bollettino legato ai casi di coronavirus in Italia, aggiornato alle ore 17 del 3 maggio. I contagiati complessivi dall'inizio dell'epidemia sono adesso 210.717, dei quali 81.654 sono guariti e 28.884 sono deceduti. In questo momento le persone affette dal coronavirus in Italia sono 100.179. L'aumento dei casi totali di coronavirus In Italia (il dato che comprende positivi, vittime e guariti) nelle ultime 24 ore si concentra - secondo i dati della Protezione Civile - in Lombardia (+526), in Piemonte (+251) e in Emilia-Romagna (+166). La Calabria, che ieri aveva registrato 0 casi, oggi ne ha 2, mentre Umbria e Molise non hanno alcun caso di positività nelle ultime 24 ore. Nel Lazio i nuovi casi complessivi in 24 ore sono 53.

Autocertificazione, nuovo modulo per la fase 2: come cambiano i controlli da domani

Rispetto a ieri, i casi totali sono aumentati in cifre assolute di 1.389 pazienti (ieri di 1.900); gli attualmente positivi sono diminuiti di 525 persone (saldo tra casi, morti e guariti del giorno); i guariti sono cresciuti di 1.740 unità; i deceduti di 174. Si tratta del bilancio di deceduti più basso dal 14 marzo scorso. Sono 1.501 i malati in terapia intensiva, 38 in meno rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 81.436 su 100.179: il 81,3% del totale. Eseguiti, in un giorno, 44.935 tamponi: il totale nazionale ora è di 2.153.772 tamponi per una cifra di 1.456.911 casi testati.

LEGGI ANCHE --> Coronavirus Roma: «Incontri all'aperto, obbligo di mascherine» E nuove regole in auto

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 36.926 in Lombardia, 15.638 in Piemonte, 9.045 in Emilia-Romagna, 7.299 in Veneto, 5.328 in Toscana, 3.551 in Liguria, 4.385 nel Lazio, 3.198 nelle Marche, 2.726 in Campania, 1.247 nella Provincia autonoma di Trento, 2.955 in Puglia, 2.203 in Sicilia, 1.087 in Friuli Venezia Giulia, 1.868 in Abruzzo, 665 nella Provincia autonoma di Bolzano, 183 in Umbria, 689 in Sardegna, 109 in Valle d’Aosta, 702 in Calabria, 194 in Basilicata e 181 in Molise.


 

 

Ultimo aggiornamento: 4 Maggio, 00:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA