Sciopero aereo domani, l'elenco dei 113 voli Alitalia cancellati

Sciopero aereo domani, l'elenco dei 113 voli Alitalia cancellati
di Mauro Evangelisti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Luglio 2019, 11:50 - Ultimo aggiornamento: 13:05

Dopo il lunedì nero causato dal sabotaggio della linea dell'alta velocità vicino a Firenze, ieri, mercoledì,  nuovi disagi per i trasporti causati dallo sciopero nazionale proclamato da Cgil, Cisl e Uil. Se su scala nazionale i sindacati hanno parlato di una percentuale di adesione che ha toccato anche punte dell'80 per cento, a Roma l'impatto è stato molto più limitato, visto che le metropolitane non si sono fermate, i bus per strada c'erano (sia pure in misura ridotta) e la percentuale di adesione è stata, secondo l'Agenzia della Mobilità, del 15 per cento in Atac (lo sciopero era tra le 12.30 e le 16.30).

A stazione Termini qualche disagio in più per i regionali e gli intercity soppressi (in questo caso l'astensione dal lavoro era stata proclamata tra le 9 e le 17), ma non si sono viste le scene da girone dantesco di lunedì scorso. Dalle altre città partecipazione più alta allo sciopero per il trasporto pubblico locale: 92 per cento a Bari, 85 a Salerno, 75 a Bologna. A Milano si è fermata la metropolitana (nel capoluogo lombardo lo sciopero di Atm è stato previsto tra le 18 e le 22).

AEROPORTI
I timori di chi deve viaggiare ora sono tutti rivolti a ciò che potrebbe succedere venerdì 26 luglio quando lo sciopero confermato da Cgil, Cisl e Uil (seguito di quello di ieri) interesserà tra le 10 e le 14 gli aeroporti. Si fermano piloti, assistenti di volo e tecnici della manutenzione e personale di terra di Alitalia e delle altre compagnie aeree, gli addetti all'handling, al catering e delle gestioni aeroportuali. Hanno però rinviato al 6 settembre lo sciopero i piloti e gli assistenti di volo di Fnta, la federazione nazionale del trasporto aereo al quale aderiscono Anpac, Anpav e Anp. Alitalia comunque ha attivato un piano straordinario e cancellato 113 voli.


QUI L'ELENCO DEI VOLI ALITALIA CANCELLATI


Spiegano dalla compagnia: «Prevediamo l'impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali per riprenotare i viaggiatori coinvolti, si prevede che il 60% dei passeggeri riesca a viaggiare nella stessa giornata del 26 luglio». Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti ieri sono stati convocati al Ministero dei Trasporti: «Abbiamo preso atto della disponibilità del Ministero a incontrarci, a partire dal 23 settembre, sulle questioni poste nella nostra piattaforma unitaria che vanno dalla politica dei trasporti alla politica per le infrastrutture».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA