Scontri a Roma, denunciato il poliziotto che ha picchiato un manifestante

Scontri a Roma, denunciato il poliziotto che ha picchiato un manifestante
2 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Ottobre 2021, 20:40 - Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 07:46

Un agente di polizia si è presentato spontaneamente questa mattina in Questura dopo essere stato immortalato in un video in cui colpisce un manifestante a terra durante la manifestazione di sabato scorso a Roma. In altre immagini lo si vede mentre si trova tra i manifestanti a Piazzale Flaminio

 

Il poliziotto sarà segnalato all'autorità giudiziaria che ne valuterà l'operato. Nella giornata di ieri - puntualizza la Questura - è circolato un post sui canali social che riconduceva tali condotte ad un dirigente della polizia, che è invece risultato del tutto estraneo ai fatti. L'autore del post è stato denunciato per diffamazione e calunnia.

Scontri a Roma, 3 scarcerati

Tre scarcerati (2 ai domiciliari e un obbligo di firma) e per due confermato il carcere. È quanto deciso dai giudici collegiali di Roma nell'ambito dell'udienza di convalida per altri cinque arrestati negli scontri avvenuti sabato a Roma. In particolare i giudici hanno disposto il carcere per Fabio Corradetti (figlio della compagna di Giuliano Castellino) e Iorio Pilosio. Per Maurizio Bortolucci e Valerio Pellegrino arresti domiciliari e infine per Gennaro Imperatore deciso l'obbligo di firma tre volte alla settimana. Nei loro confronti la Procura contesta i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Per i giudici Corradetti deve restare in carcere per avere avuto «un ruolo deciso negli scontri avvenuti nella zona di palazzo Chigi» mentre Pilosio «ha ammesso di volere occupare il Parlmento». Per i magistrati sussistono «gravi indizi di colpevolezza ed esigenze cautelari per la gravità dei fatti contestati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA