NAPOLI

Napoli, calciatore di quindici anni cade e batte la testa: è in rianimazione

Lunedì 8 Febbraio 2021
Calciatore di quindici anni cade e batte la testa: è in rianimazione

È in coma farmacologico il ragazzo 15 enne che ieri mattina è caduto, battendo la testa, su un campo di calcio nel quartiere Piscinola, a Napoli. Il ragazzo, ricoverato nel reparto di rianimazione dell' Ospedale «Cardarelli» ha un ematoma cerebrale e sarà sottoposto ad una Tac in mattinata per accertare, se l' ematoma è conseguenza della caduta, o, viceversa, la caduta sia stata la conseguenza dell' ematoma.

Il ragazzo si stava allenando con i compagni della squadra Asc "Materdei" quando è scivolato battendo la testa. È successo sul campo di calcio "San Rocco", un centro sportivo su via Raffele Marfella, a Piscinola dove si riuniscono molte squadre di giovanissimi.

Il minore ha battuto la testa a fondo campo, riportando un grave trauma cranico per cui è stato assistito con un codice di massima urgenza. Rimane sotto stretta osservazione dei medici, in prognosi riservata.

Roma, bimbo di 18 mesi svenuto a casa ma l'ambulanza non arriva: salvato grazie alla polizia stradale

Calcio, stroncato da un malore a 61 anni Lanfranco Freddi, storico dirigente dell'Alba Adriatica

© RIPRODUZIONE RISERVATA