Parco Nazionale Monti Sibillini, ignoti sfregiano le rocce con una bomboletta spray

Martedì 4 Agosto 2020

Un atto ignobile, stupido, privo di senso. Difficile trovare gli aggettivi per quello che hanno fatto alcuni ignoti sulle rocce della vetta Montemonaco, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. La denuncia arriva da Alessandro Rossetti, funzionario del parco, che sul suo profilo Facebook ha scritto: «Tu, che sali sul Monte Sibilla portandoti una bombetta di vernice spray per stuprare, con delle vomitevoli frecce blu, il luogo magico per eccellenza. Il simbolo dei nostri monti e della nostra terra. Forse pensavi di fare un servizio agli escursionisti? Una cosa utile? Cosa ti aspetti ora, gli applausi? Qualsiasi sia il "motivo" di questo gesto credo che non meriti questi luoghi. È da gente come te che dobbiamo difenderci. Da chi come te, incapace di provare empatia per la Natura, vuole cancellate la sacralità di questi monti per ridurli ad insulso luna park».

Ultimo aggiornamento: 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA