Uomo ucciso a colpi di pistola a Pinerolo: omicida in fuga, posti di blocco nel Torinese

Venerdì 18 Ottobre 2019
Uomo ucciso a colpi di pistola a Pinerolo: omicida in fuga, posti di blocco nel Torinese

Ucciso con un colpo di fucile da caccia che gli è stato sparato a bruciapelo da un vicino di casa. Asuntino Mirai, 66 anni, originario della Sardegna e agricoltore nel pinerolese, è stato colpito a morte da un vicino di casa, in strada, in una frazione di Pinasca (Torino), un comune di poco meno di 3000 abitanti, mentre passeggiava con la compagna.

Roma, tenta di investire motociclista dopo inseguimento: «Se non ti uccido ora lo farò domani»

Perugia, chiusa per tre settimane la discoteca delle coltellate

Il delitto è avvenuto nel tardo pomeriggio, nella borgata Case Sparse. L'omicida, un settantenne già noto alle forze dell'ordine, è fuggito, armato dello stesso fucile. I carabinieri di Pinerolo lo stanno cercando nei boschi della zona, dove l'omicida sarebbe scappato dopo avere ucciso Mirai, e hanno istituito numerosi posti di blocco. Dai primi accertamenti, sembra che all'origine dell'omicidio ci siano frequenti liti tra vicini. Chi li conosce, racconta di avere spesso sentito i due uomini discutere; i militari stanno sentendo i testimoni per riuscire a risalire ai motivi per cui i frequenti dissapori tra i vicini di casa possano essere degenerati in un agguato in mezzo alla strada.

Ultimo aggiornamento: 21:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA