Obama e Clooney sul lago di Como, ipotesi primarie per l'attore

Domenica 23 Giugno 2019 di Claudia Guasco

Un ex presidente e un futuro presidente. Sulla tre giorni di villeggiatura lacustre di Barack Obama con famiglia a Villa Oleandra, ospiti di George Clooney e della moglie Amal Alamuddin, si accendono i radar della politica internazionale. Manca meno di un anno alle primarie dalle quali uscirà il nome dello sfidante di Donald Trump alle presidenziali Usa del 2020: George e Amal, avvocato fortemente impegnato nella difesa dei diritti civili, sono schierati con i democratici e con l'appoggio strategico dell'amico Obama l'attore potrebbe prepararsi al grande salto.

Obama sul lago di Como e il sogno Clooney alla Casa Bianca

Michelle e Obama ospiti di George Clooney: quel ramo del lago di Como è sempre più vip
 

IL TURISMO
Il sindaco Roberto Pozzi già sogna: «Laglio caput mundi», proclama dal suo ufficio trasformato in sportello turistico permanente. «Con Clooney abbiamo pescato il jolly, ora facciamo scala reale», commenta spiccio, come del resto gli abitanti del paese che hanno capitalizzato le vacanze di Clooney in un business redditizio. Ora la visita degli Obama dà ulteriore impulso agli affari, un passaggio in barca a remi può costare più di mille euro. L'ex presidente Usa, la consorte Michelle e le due figlie sono atterrate ieri all'ora di pranzo con un volo privato dalla Provenza a Malpensa, sferzata da temporale e grandine.
Il corteo di sette auto con vetri oscurati, altre sette vetture di scorta più un furgone bianco con i bagagli e un elicottero che ha sorvolato la carovana, hanno raggiunto Villa Oleandra alle 14,30. Il programma è all'insegna del relax: pranzo della chef comasca Viviana Frizzi a base di pizza, pasta, verdure dell'orto e vini della prestigiosa cantina Clooney, qualche tiro nel campetto di basket che George ha voluto sul retro della villa, in serata spettacolo di fuochi d'artificio per San Giovanni all'isola Comacina. C'è chi scommette che l'attore - di casa a Laglio da quindici anni, ormai conosce il lago a menadito - porterà l'amico Obama in motoscafo a Bellagio e a Villa d'Este, o magari si spingerà fino a Como.

I RINFORZI
La security è pronta a tutto: il ministero dell'Interno ha inviato rinforzi alla questura, venerdì pomeriggio i vertici della polizia, in borghese, hanno effettuato un ultimo sopralluogo alla villa e nei dintorni, un elicottero del 118 ha eseguito dei voli di prova per individuare rotte e punti di atterraggio per eventuali interventi d'emergenza. Uomini rana e artificieri si sono occupati delle operazioni di bonifica, nessuno potrà avvicinarsi a Clooney e Obama senza autorizzazione, la lista del personale e degli eventuali invitati è stata esaminata e approvata. Gli unici estranei ammessi sono i componenti del personale di servizio della villa, dove lo spazio non manca: tra edificio principale, secondario e dependance ci sono alloggi per almeno una ventina di ospiti. La strada di accesso è chiusa, così come la spiaggia antistante. Il sindaco è in trincea: «Per Laglio è un'occasione importantissima. Sapendo che Obama è qui, tutti in America andranno a cercare sulla cartina dov'è il lake Como».

CENA ROMANTICA
Giovedì sera George e Amal, in abito rosso plissé, si sono concessi una cena romantica sulla terrazza vista lago del Gatto nero: pesce e tanti piatti di assaggi da condividere come piace a lui, dalla mozzarella con pomodorini ai gamberi in tempura. Chiacchiere, strette di mano, flash e sorrisi, prima della tre giorni con Obama in cui, inevitabilmente, si discuterà di presidenziali Usa e della eventuale discesa in campo dell'attore. Potrebbe essere un week end storico, tanto che per seguirlo il Times di Londra ha mandato il suo corrispondente Tom Kington.
 

Ultimo aggiornamento: 14:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma