Matrimoni, le bollette aumentano i costi: nel 2023 rialzi del 30%. Dall'abito da sposa al catering, ecco il "listino"

Uno Yes I Do che nel 2023 sarà all'insegna del "caro prezzi"

Matrimonio, quanto costerà sposarsi nel 2023? Rialzi del 30%, dall'abito da sposa al catering: ecco il "listino" per gli sposi
di Angela Orecchio
8 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Settembre 2022, 13:33 - Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 12:04

Un «Sì lo voglio» troppo caro che rischia di non essere pronunciato. Caro bollette, allarme carburante, penuria di personale. È tutto rosso il semaforo per gli italiani che si risvegliano con un 60% circa di aumenti per ogni famiglia ogni fine mese e con un governo (guidato da Giorgia Meloni premier) tutto nuovo che si va a formare. Ed è un'altra stangata per il settore degli eventi. Con una stagione, che si sta concludendo, che ha visto un boom di matrimoni, il 2023 non si prospetta affatto positivo per gli addetti e per i giovani futuri sposi, tra cui cresce la preoccupazione del budget di nozze.

Bollette, accordo Ue su nuove misure contro il caro energia: taglio del 10% ai consumi (5% nelle ore di punta). Nodo price cap

Caro matrimonio, nel 2023 schizzano i costi dei servizi

Due anni di pandemia e lockdown avevano messo in crisi un settore intero, composto da oltre 570.000 addetti ai lavori, e ora che stava rialzando la testa il comparto rischia, a causa dei rincari in bolletta, una botta di arresto. Un'altra.

Non si è badato a spese quest'anno, il 2022 è stato l'anno in assoluto dei matrimoni. Tra chi ha visto slittare di due anni il proprio Yes I Do e chi invece aveva già preventivato di fare il grande passo nel 2022, la wedding season si è conquistata l'oro. Ma ricomincia a tremare la terra sotto i piedi della wedding industry. Così come è allarme caro prezzi è anche allarme caro matrimonio: ricade a pioggia su ogni settore la criticità attuale del record costi. E i banchetti di nozze rischiano di fermarsi di nuovo.

Bollette, quanto aumentano? Saliranno a 1.320 euro. Ecco come risparmiare fino a 200 euro l'anno

Tra il 2022 e il 2023 rialzi del 30%

Si parla di rialzi che si aggirano intorno al 30% per ogni servizio richiesto per l'organizzazione di un matrimonio. Catering, location, fiori, service e anche abiti. Tutto per il prossimo anno avrà un rialzo importante. Colpa del caro bollette, del caro carburante ma anche della difficoltà di trovare personale e anche materie prime. E scatta l'allarme. E i giovani cominciano a chiedersi se potranno permetterselo. 

In Italia, il costo di un matrimonio medio oscilla tra i 15.000 e i 30.000€ (per essere precisi la media sarebbe di 24.500€), facile anche arrivare a 40.000 euro, a seconda del numero di invitati presenti e del tipo di evento che si vuole organizzare. Almeno questi erano i costi fino a quest'anno, ma ora tutto potrebbe cambiare.

Entrando nel dettaglio ecco a che prezzi rischiano di andare incontro i futuri sposi. Si parla di rialzo che oscilla intorno al 30%, ma questa è solo una media tra i vari servizi. Ecco nello specifico uno specchietto della situazione attuale (paragonata a quella che c'era finora) per i fornitori che si trovano obbligati a mettere nel preventivo un rialzo. Un aumento necessario per contenere i costi che dovranno affrontare tra materie prime alle stelle e caro bollette che grava su ogni azienda. E loro se lo sarebbero risparmiato tutto questo.

Bollette, 10 trucchi per risparmiare con gli elettrodomestici (che consumano troppo): dal forno alla tv

Il "listino" 2023 dei fornitori

Il banchetto di nozze - il catering è una di quelle voci che grava di piu' sul budget di un matrimonio. Finora il costo per gli sposi poteva oscillare tra gli 80 e i 200€. Ma adesso dal settore food si parla di rialzi che si aggirano tra il 25 e il 30%. «Per fare un esempio il filetto prima lo pagavamo 22 euro ora è arrivato a 36 euro e non è detto che si fermi a queste cifre». La denuncia è di Cristal Catering, società di banqueting e catering che lavora su tutto il territorio nazionale. Ovvio che così il prezzo per un banchetto di nozze oscillerà per il 2023 necessariamente dai 105 euro ai 260

Bollette, come risparmiare e dove trovare le offerte migliori: ecco la guida

 

Abito da sposa - È lei la vera protagonista della giornata: la sposa, almeno questo secondo il pensiero popolare, ma quello che è certo è che la cosa che rimarrà nelle mente di tutti è come era vestita, quanto pizzo, tulle e mikado c'era ha invaso la navata della chiesa. Questa voce influisce molto in un budget di nozze e tra tradizioni che vedrebbero la suocera regalare l'abito alla futura nuora, il costo schizza alle stelle. Poco importa chi lo pagherà.  Se finora i costi di un abito da sposa potevano oscillare tra i 1.500 euro e i 10.000 (velo a parte), anche qui la situazione cambia, o almeno rischia di cambiare. «Purtroppo la materia prima ha più che raddoppiato i prezzi ed è pure difficile di trovarla - lo dichiara Antonella Rossi, titolare della storica sartoria italiana, che prende il suo stesso nome - Ad oggi abbiamo sopperito a livello personale. E per i matrimoni invernali del 2022, so già che ci rimetteremo. Ma d'ora in poi dobbiamo aumentare i listini del 30-40 % e non è detto che basti». Ecco quindi dopo queste dichiarazioni che un abito di nozze che mediamente si aggirava intorno ai 5.000 euro nel 2023 costerà 7.000 euro

Service - Loro si occupano di audio e luci. E chi non vuole la musica al proprio matrimonio e se possibile anche un impianto di illuminazione che sia in grado di valorizzare ogni angolo della location scelta? Loro avevano costi che partivano dai 1.500 fino ai 10.000 euro. La spesa minima in un evento con piu' di 100 persone era intorno ai 4.000. ma i rialzi per loro saranno del 30-35%, almeno questo è quanto ci raccontano da Tecnoservice 2000, azienda leader del settore. Quindi nel 2023 un preventivo di un azienda che si occupa di service si aggirerà dai 2.000 ai 14.000 con un range medio di 5.300 euro. 

Fiori - Altra voce con un peso importante nel budget è sicuramente l'allestimento floreale. Oggi piu' che mai per gli sposi è importante riuscire a creare un file en rouge che ricolleghi tutto l'evento e i fiori sono uno dei componenti piu' leganti che si possa trovare. Ecco che anche per il settore flower designer, con il caro bollette, il caro carburante, aumenti della materia prima (oltre alla dificciltà a volte di trovarla) e anche il costo del personale freelance lo scenario non è dei migliori. Se finora il costo si aggirava tra i 1.500 euro e i 5.000 (ricordiamo sempre che si parla di matrimoni con un budget medio). Ora in preventivo ci sarà un aumento almeno del 15-20%. I costi al fornitore sono aumentati del 50% e per poter avere un margine operativo netto dell’azienda sostenibile non è possibile non applicare i rincare sull'utente finale. 

Location - Castello, villa o ristorante che sia un posto affittato in esclusiva ha un costo che varia da diversi fattori. Anche per i gestiori di queste sarà impossibile mantenere nel prosasimo anno i prezzi fatti finora. Qui si parla di rincari del 10% almeno. Quindi con cifre che si aggiravano tra i 1.800 e i 5.000 euro, il listino 2023 schizzerà a un oscillazione tra i 2.000 e i 5.500. 

Uno slalom tra rincari che i fornitore del settore stanno cercando di fare, almeno per tutto il 2022, non applicando nessun rialzo, ma tutti sottolineano che per il 2023 quei prezzi saranno impossibili da mantenere, altrimenti il rischio aziendale è certo. 

Bar e ristoranti senza camerieri. «Chi ha fatto la stagione estiva ora preferisce prendere la disoccupazione»

La denuncia delle associazioni

Ci tengono a precisare dal comparto che loro ne avrebbero fatto volentieri a meno di tutto questo Rin-Caro prezzi, ma non possono farci nulla. «La situazione economica del settore, dopo la tanto agognata ripartenza, è oggi quantomai incerta. Le difficoltà nel reperire operatori specializzati, gli alti costi del personale, il caro bollette e l’aumento del costo delle materie, finanche del 100%, ma più in generale l’inflazione, sta colpendo pesantemente il settore dell’event industry. Gli operatori hanno resistito per tutto il 2022 cercando di mantenere i prezzi stabili ed evitare aumenti significativi, per la realizzazione di un evento, a carico del cliente finale. Da un nostro sondaggio interno il 2023 sarà l’anno dei rincari. - è questa la denuncia/appello che Feu, l'associazione dellla wedding/event industry piu' grande d'Italia, lancia al nuovo governo - Rincari che rallenteranno la ripresa del mercato con la conseguente diminuzione della domanda. Se non si interverrà immediatamente per calmierare l’aumento dei costi del lavoro e delle materie prime si rischierà di affossare nuovamente un settore che ha patito, più di ogni altro, le conseguenze della pandemia». 

Ecco quindi che se fino a oggi un matrimonio medio costava circa 25.000 euro, nel 2023 serviranno almeno 33.000 euro. Ma gli italiani, che anche loro dovranno fronteggiare al caro prezzi, potranno davvero permetterselo? O si rischia che ci sarà un crollo di richieste del matrimonio? Il tempo ci darà le giuste risposte, ma la paura c'è. 

di Angela Orecchio

© RIPRODUZIONE RISERVATA