Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Monte Bianco, un radar sul ghiacciaio Planpincieux a rischio crollo. Previste nevicate

Monte Bianco, previste nevicate sul ghiacciaio Planpincieux. Potrebbero rallentarne il crollo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Settembre 2019, 11:34 - Ultimo aggiornamento: 13:30

Forse una buona notizia per il ghiacciaio del Monte Bianco a rischio caduta. È previsto in serata l'arrivo di una perturbazione che porterà una diminuzione delle temperature, con conseguente leggera nevicata sul massiccio del Monte e sul ghiacciaio di Planpincieux. Le condizioni potrebbero favorire il rallentamento della massa instabile. In base alle previsioni dell'ufficio meteo della Valle d'Aosta, nella zona cadrà qualche centimetro di neve fino a quota 2.200-2.300 metri.

LEGGI ANCHE Clima, allarme Onu: Oceani sempre più caldi e scioglimento dei ghiacciai

Intanto, mentre il sindaco di Courmayeur Stefano Miserocchi ha convocato per le 17.45 di oggi, in municipio, una riunione con i proprietari, i residenti e gli esercenti della Val Ferret, anche il premier Giuseppe Conte ha detto la sua sul tema, direttamente dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Fortemente preoccupato per l'allarme cambiamento climatico, il Presidente del Consiglio ha detto: «La notizia che un ghiacciaio sul versante del Monte Bianco rischia di collassare è un allarme chenon può lasciarci indifferenti. Deve scuoterci tutti e mobilitarci».

LEGGI ANCHE Clima, allarme su Monte Bianco: a rischio crollo ghiacciaio sulle Grandes Jorasses
LEGGI ANCHE Monte Bianco, ghiacciaio rischia di crollare


Da domani, per monitorare la situazione, sarà installato un radar che sorveglierà in tempo reale, 24 ore su 24, la salute del ghiacciaio. La tecnologia potrà funzionare anche in condizioni di scarsa visibilità e integrerà l'attuale monitoraggio fotografico, che non è stato progettato per essere un sistema di allerta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA