Gay insultati al ristorante a Senigallia e costretti ad andarsene con la doggy bag

Lunedì 18 Marzo 2019
3
Gay insultati al ristorante a Senigallia e costretti ad andarsene con la doggy bag

Doveva essere un allegro pranzo fuoriporta, ma per quattro ragazzi di Ancona la gita è finita con l'amaro in bocca: insultati perché gay sono stati costretti a interrompere il pasto, pagare e andarsene. È accaduto sabato scorso in un ristorante di Senigallia. Lo riporta il Corriere Adriatico.

«un cinquantenne seduto con la compagna a qualche metro di distanza. Non sopportava il volume alto dei cellulari, ma soprattutto le risate e il modo di fare del gruppetto di amici. Di punto in bianco, si è alzato e si è messo a urlare:

«Mica state a casa vostra? Fate più piano e uscite con le donne, invece di stare incollati al cellulare a guardare quelle schifezze!». «Ma non vi vergognate, e se ci fossero stati i nostri figli al tavolo con noi?», gli si è rivolto un 50enne irritatosi perché il gruppo di amici stava guardando sul telefonino, tra risa e commenti, un video di una vecchia puntata di Ciao Darwin in cui Bonolis faceva una domanda sessuale esplicita a un concorrente. 

«Non potevamo crederci - racconta Mauro al Corriere Adriatico -. Pensavamo fosse uno scherzo. Volevamo evitare di dargli corda, ma quel tipo continuava a urlare e insultare. Gli abbiamo cortesemente chiesto di farsela finita, ma lui non voleva saperne. Si è alzato dalla sedia e si è avvicinato con fare minaccioso. Abbiamo provato a fargli capire che era solo il video di una trasmissione di Bonolis, ma non c’è stato verso. La cosa sconvolgente è che il titolare non solo non è intervenuto per tutelarci, ma giustificava il suo cliente affezionato. Ci ha chiesto di andarcene e ci ha preparato una doggy bag con dentro qualche pezzo di carne che avevamo ordinato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma