“Uomini in scarpe rosse”, a Biella flashmob per dire no alla violenza contro le donne

Sabato 27 Febbraio 2021
“Uomini in scarpe rosse”, a Biella flashmob per dire no alla violenza contro le donne

Ai piedi hanno messo quello che hanno trovato, sneaker o scarponcini, ma a contare era soprattutto l'intenzione. Un corteo di «Uomini in scarpe rosse», come hanno intitolato il flashmob, ha attraversato le strade di Biella a piedi, indossando anche una mascherina rossa per dire no alla violenza contro le donne. Il flashmob è stato organizzato da Paolo Zanone, imprenditore tessile e direttore artistico della compagnia Teatrando di Biella. «Ne ammazzano una al giorno ma io vedo solo donne manifestare, protestare, gridare aiuto - ha scritto nei giorni scorsi la giornalista Milena Gabanelli su Twitter -. Non ho visto una sola iniziativa organizzata dagli uomini, contro gli uomini che uccidono le loro mogli o fidanzate. Dove siete? Non è cosa da maschi proteggere le donne?». Di qui l'idea della compagnia Teatrando: gli uomini, partiti dal Ponte della Maddalena sono arrivati sino in centro, dove hanno mostrato una serie di cartelli. Messaggi sul tema «da uomo a uomo», per mettere fine alla violenza sulle donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA