ROMA

Coronavirus, a Roma 132 nuovi casi (182 nel Lazio, in lieve calo). La Regione: sottratte in Polonia 23.000 mascherine»

Sabato 21 Marzo 2020
13
File davanti ai supermercati Raggi a Zingaretti:
«Ripristinare gli orari normali»

Coronavirus, questi i dati a Roma e nel Lazio. «Oggi registriamo un dato in lieve diminuzione rispetto alle ultime 24 ore con 182 casi di positività e un incidenza ancora significativa del cluster delle suore di Grottaferrata, mentre i decessi sono stati 7 e tra questi una donna di Fondi. Continua l'aumento delle persone guarite che sono 54 in totale e si registra la prima donna guarita a Frosinone. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.753 ed aumentano le dimissioni». Così l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato. 

Coranavirus, arrivano le unità speciali per monitorare i Covid-19 in casa

Sono risultate positive altre 20 suore e un addetto al servizio di sorveglianza presso l'Istituto di Grottaferrata ed è necessario proseguire l'isolamento in stretta collaborazione con le autorità sanitarie locali. È stata isolata da parte della Asl Roma 2 la Casa di Riposo Giovanni XXIII in via Carlo Caleffi a Roma, la struttura ospita 66 anziani. Sono 2 gli operatori risultati positivi. Avviata la sorveglianza da parte della Asl Roma 2 e i tamponi per i sintomatici. Sono infine risultate positive altre 8 persone nella RSA di Cassino dove i casi positivi salgono complessivamente a 24. La struttura è stata posta in isolamento ed è stato demandato alla Asl di Frosinone l'attuazione delle misure restrittive ed al SERESMI - Spallanzani l'indagine epidemiologica» commenta l'Assessore D'Amato. La nuova app della Regione 'LazioDrCovid' in collaborazione con i medici di medicina generale, ha già registrato oltre 30 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 1.100 medici di famiglia collegati.

Coronavirus, in Toscana 219 nuovi casi: netto calo rispetto a ieri. I morti sono 25

Lazio, la situazione nelle Asl e A.O:
Asl Roma 1 - 17 nuovi casi positivi. 465 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Si sta attrezzando il padiglione D dell'Ospedale San Filippo Neri per 40 posti COVID-19 che saranno disponibili in 7 giorni. La coppia cinese trasferita dall'Istituto Spallanzani è in buone e stabili condizioni;
Asl Roma 2 - 34 nuovi casi positivi. 51 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Isolata la Casa di Riposo Giovanni XXIII che ospita 66 anziani. Avviata la sorveglianza da parte delle Asl Roma 2 e avviata esecuzione dei tamponi per i casi sintomatici. Avvisato il Prefetto di Roma;
Asl Roma 3 - 8 nuovi casi positivi. 303 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Ulteriori 2 posti di terapia intensiva presso l'Ospedale Grassi disponibili entro il 24 marzo;
Asl Roma 4 - 14 nuovi casi positivi. 3 i decessi a Civitavecchia: 1 donna di 90 anni, 1 uomo di 85 anni e 1 donna di 80 anni, tutti con pregresse patologie. 584 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare;
Asl Roma 5 - 22 nuovi casi positivi. 734 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Dal 28 marzo disponibili ulteriori 10 posti di terapia intensiva;
Asl Roma 6 - 37 nuovi casi positivi. 86 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Prosegue l'isolamento dell'istituto religioso di Grottaferrata. Attivati oggi e già operativi ulteriori 20 posti di pneumologia COVID-19 all'Ospedale dei Castelli;

Coronavirus, Londra ai cittadini: «Fate la spesa, ma niente assalti ai supermercati»

Asl di Latina - 13 nuovi casi positivi. Deceduta donna di 65 anni di Fondi con gravi patologie pregresse. 1.022 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Continuano i lavori per ampliamento posti letto di terapia intensiva all'Ospedale di Gaeta. Operativi ulteriori 12 posti letto da lunedì; Comune di Fondi: Effettuata la sanificazione del mercato ortofrutticolo - MOF. Si procede con lo screening per immagini delle tac sospette COVID-19 in collaborazione con il Policlinico Campus Bio-Medico. Attivato il camper per tampone a domicilio;
Asl di Frosinone - 16 nuovi casi positivi. Guarita una donna di 67 anni si tratta della prima guarita della provincia di Frosinone. 58 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. La RSA di Cassino deve essere posta in isolamento. Demandata alla Asl di Frosinone l'attuazione delle misure restrittive e al SERESMI - Spallanzani l'indagine epidemiologica
Asl di Viterbo - 16 nuovi casi positivi. 424 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Attivati entro la giornata odierna ulteriori 8 posti di malattie infettive e ulteriori 3 posti di terapia intensiva;
Asl di Rieti - 5 nuovi casi positivi. 26 le persone che sono uscite dall'isolamento domiciliare. Entro il 28 marzo disponibili ulteriori 17 posti COVID-19; Policlinico Umberto I - Guarita una donna 75 anni è stata dimessa dalla terapia intensiva e trasferita al reparto di malattie infettive. Operativi da questa sera ulteriori 16 posti di malattie infettive. Si lavora per ulteriori 32 posti di malattie infettive nel secondo padiglione che saranno attivati entro il 24 marzo; Azienda Ospedaliera San Giovanni - Deceduta una donna di 79 anni pluripatologica. Da oggi disponibili ulteriori 4 posti di terapia intensiva. 20 posti letto di medicina interna a disposizione della rete entro il 29 marzo; Azienda Ospedaliera Sant'Andrea - da questa mattina alle ore 7 sono attivi ulteriori 10 posti di terapia intensiva COVID-19; Policlinico Gemelli - 2 Decessi: uomo di 84 anni e uomo di 77 anni con pregresse patologie. Apertura di ulteriori 43 posti letto di malattie infettive il 24 marzo e entro il 30 marzo ulteriori 38 posti letto di terapia intensiva al COVID HOSPITAL 2 Columbus;

Mascherine sotrratte. «Grave e assurdo che siano state sottratte alla dogana in Polonia oltre 23 mila mascherine FFP2 acquistate dalla Regione Lazio. È un fatto di una gravità inaudita e abbiamo subito messo al corrente la Protezione Civile nazionale, che ringrazio, con l'intervento successivo delle nostre autorità diplomatiche. Chiedo che vengano restituiti al Lazio i dispositivi sottratti indebitamente e ringrazio l'Ambasciata d'Italia in Polonia e il nostro Ministero degli Esteri per l'immediato interessamento». Lo dichiara l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato.

Raggi: orari normali nei supermercati. Ripristinare i precedenti orari di apertura e chiusura degli esercizi commercialie dei supermercati per evitare assembramenti all'esterno, legati all'emergenza coronavirus. E' quanto chiede la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in una lettera al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a seguito della restrizione decisa dalla Regione, che impone l'orario dal lunedì al sabato dalle 8.30 fino alle 19 e la domenica fino alle 15. Da giorni davanti ai supermercati della Capitale si formano lunghe code di gente con i carrelli in attesa di poter entrare a fare la spesa. L'ingresso scaglionato, imposto dalle norme di sicurezza per arginare l'avanzata del virus, fa sì che queste code si protraggano in alcuni casi anche per ore. «L'ordinanza sui supermercati è del 17, io prima ne ho voluto vedere l'impatto. A 48 ore di distanza ci sono state file chilometriche: è evidente che l'impatto è stato negativo, per questo ho scritto alla Regione», ha spiegato la sindaco.
Spesso le persone si mettono in attesa già al mattino presto, prima dell'apertura dei supermercati: in molti infatti, non sanno che l'orario è cambiato ma si trovano comunque davanti decine di romani. Il comandante dei vigili fa sapere che per i controlli nella Capitale su strade ci sono 400 macchine e circa 1.000 uomini. «Stiamo verificando le identità dei runneri nei parchi, ma sono pochi», spiega il comandante.

Coronavirus, Palazzo Chigi: «Supermercati aperti nel weekend»

Coronavirus supermercati, esplode la polemica: «Non chiudeteli in anticipo, così aumentano resse e tensioni»

Spallanzani: dimessi in 324. «I pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca dell'acido nucleico del nuovo coronavirus, sono 324. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 67. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici». Lo rende noto l'Istituto Spallanzani di Roma nel bollettino odierno. «Già dalla giornata di ieri sono attivi i due spoke a bassa intensità assistenziale (uno nella zona nord ed un altro nella zona sud di Roma) - ricorda la nota - dove vengono accolti pazienti asintomatici o poco sintomatici, che per vario motivi non possono restare a casa. Infine, come da cronoprogramma, sono attive da oggi ulteriori sette postazioni di terapia intensiva Casal Palocco».  «I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 215. Di questi, 21 pazienti necessitano di supporto respiratorio», fa sapere ancora lo Spallanzani.

Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 10:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani