CORONAVIRUS

Coronavirus Italia, la mappa: in tre Regioni 36.837 contagiati dall'inizio dell'epidemia, il caso Basilicata

Sabato 21 Marzo 2020

La Protezione civile ha diramato il bollettino legato ai casi di coronavirus in Italia, alle ore 17 del 21 marzo. I contagiati complessivi dall'inizio dell'epidemia sono adesso 53.578, dei quali 6.072 sono guariti e 4.825 sono morti, ovvero 793 in più di ieri quando l'aumento era stato di 627 morti. In questo momento le persone positive al coronavirus in Italia sono 42.681.

Coronavirus, in Italia 53.578 contagi, 4.821 più di ieri: 4.825 morti, oggi 793. Borrelli: «Basta furbi»
Coranavirus, arrivano le unità speciali per monitorare i Covid-19 in casa

Emilia Romagna
In Emilia-Romagna, la regione più colpita dopo la Lombardia, sono complessivamente 6.705 i casi di positività al Coronavirus, 737 in più rispetto all'aggiornamento di ieri. Purtroppo crescono anche i decessi, passati da 640 a 715: 75, quindi, quelli nuovi, di cui 19 donne e 56 uomini. Per la maggior parte delle persone decedute sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse, anche plurime. I nuovi decessi riguardano 24 residenti nella provincia di Piacenza, 15 in quella di Parma, 11 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (di cui 1 del territorio imolese), 6 a Rimini, 1 a Forlì, 1 a Ferrara, 1 fuori regione.
 

Sono 24.620 i campioni refertati, 3.867 test in più effettuati rispetto a ieri. Si tratta di dati accertati alle ore 12, sulla base delle richieste istituzionali. Complessivamente, sono 2.863 le persone in isolamento a casa perché con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi (372 in più rispetto a ieri); quelle ricoverate in terapia intensiva sono invece 265, 2 in meno rispetto a ieri.
 

E salgono a 329 (90 in più rispetto alle 239) le guarigioni, 305 delle quali riguardano persone «clinicamente guarite», divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 24 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. In dettaglio, questi sul territorio i casi di positività, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza1.693 (118 in più rispetto a ieri), Parma 1.014 (35 in più), Reggio Emilia 977 (204 in più), Modena 906 (139 in più), Rimini 826 (69 in più), Bologna 610 (di cui 163 a Imola e 447 a Bologna), complessivamente 58 in più (di cui 19 a Imola e 39 a Bologna), Ravenna 287 (74 in più), Forlì-Cesena 269 (di cui 126 a Forlì, 8 in più rispetto a ieri, e 143 a Cesena, 11 in più rispetto a ieri), Ferrara 123 (21 in più rispetto a ieri).

Valle d'Aosta
Salgono a 9 i deceduti in Valle D'Aosta per Coronavirus. Il numero dei contagiati ha superato le 300 unità a quota 304, di cui 77 in ospedale, 15 dei quali in rianimazione, e 227 a domicilio. Le persone in isolamento sino 2.327, i tamponi effettuati 884, di cui 359 negati e 212 in attesa. Lo comunica la Regione Valle D'Aosta.

Basilicata
Continua, per fortuna, il caso della Basilicata: "solo" 66 casi, nessuno letale.

 

Ultimo aggiornamento: 22 Marzo, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA